Itinerari italiani

Vacanze con il cane in Italia, le mete pet friendly suggerite dai travel blogger

Vacanze-con-il-cane-in-italia

Viaggiare con il cane è una delle esperienze più belle che si possa fare nella vita. Condividere una nuova meta con il proprio amico a 4 zampe arricchisce l’esperienza di viaggio di tanti momenti di divertimento, esplorazione e scoperta.

In Italia sono sempre di più le mete pet friendly che accolgono con cura e attenzione i nostri amici pelosi e per questo motivo, insieme ad altri amici blogger, ho raccolto per voi quelle più speciali per offrirvi gli spunti necessari per i vostri prossimi viaggi! 🙂

A Riva del Garda con Andrea di Vologratis.org

Di viaggi insieme al nostro bassethound Gastone ne abbiamo fatti tanti. Tranne l’aereo gli abbiamo fatto prendere tutti i mezzi di trasporto: nave, treno, metropolitana, bus, taxi e addirittura la cabinovia. Andiamo ogni estate in Sardegna, qualche volta in Trentino – Alto Adige e spesso in Toscana, in Umbria e anche in Puglia. Devo dire che l’accoglienza è sempre stata ottimale, anche perché scegliamo con cura le strutture pet-friendly in cui soggiornare. sia hotel che appartamenti. Tra le tante in cui siamo stati ricordo con grande piacere l’accoglienza di due hotel a Riva del Garda: il Lido Palace e l’Hotel Sole che lo hanno coccolato come se fosse un bambino. Con lui non abbiamo mai avuto problemi a portarlo nei ristoranti, nemmeno in quelli di Roma, anche perché è un cane silenzioso e tranquillo. L’unico posto in cui abbiamo avuto qualche difficoltà è stata l’Isola del Giglio in cui, almeno quando ci siamo stati noi, vigeva il divieto di portare cani sui mezzi pubblici e girare l’isola a piedi non è per niente agevole. Sono 18 anni che la mia vita si è arricchita della compagnia di questi angioletti a quattro zampe e di passi in avanti sulla loro accoglienza ne sono stati fatti tantissimi. Ora viaggiare insieme ai nostri cagnolini è molto più semplice rispetto a una decina di anni fa, e un viaggio con gli amici a quattro zampe è un’esperienza particolarmente divertente ed emozionante.

Ad Ischia con Annamaria di Profumodifollia.it

Di vacanza con animali ne ho fatta una, un paio di anni fa, ed organizzarla è stata un’impresa non da poco.
C’ho messo tre mesi solo per scegliere l’hotel, e sono pure rimasta in Italia! Non oso immaginare quanto c’avrei messo se fossi andata all’estero.
Posso dirlo? Secondo me le fatiche di Ercole in origine erano tredici: l’ultima era la vacanza col cane, ma non lo ammettono. Scriverò a qualche gruppo di complottisti e glielo farò presente.

La difficoltà è la seguente: molti hotel che si definiscono pet friendly in realtà sono disposti ad accogliere solo cani… giocattolo. Tu li chiami
e loro ti dicono che il cane è il benvenuto a patto che non perda pelo, non dorma sui letti, non bazzichi per il ristorante e, soprattutto, non faccia
il minimo rumore.
Sì, esatto: ti chiedono di non far abbaiare il cane, e di portarlo in giro facendolo levitare tipo Mago Salvin.

A causa di questo piccolo particolare abbiamo anche cambiato località della vacanza, e siamo finiti in Campania. La splendida Ischia ci ha accolti con l’Hotel Annabelle della signora Lucia. L’hotel è carinissimo e pulito, si trova ad un chilometro da Ischia Porto e dalle vie dello shopping,
ha una piscina interna e si mangia da Dio. Certo, il cane non può entrare in piscina, ma per il resto può muoversi come è giusto che sia!

A qualche passo dall’hotel c’è anche la fermata dell’autobus che porta al Castello Aragonese, altra chicca pet friendly di Ischia. Il Castello Aragonese
risale al 474 a.C. ed ospitò gli ischitani sia durante il periodo dei Romani, che durante l’eruzione del Monte Epomeo. E’ collegato al resto dell’isola
tramite un ponte artificiale e per un periodo di tempo fu anche una prigione. Adesso è un museo bellissimo, pieno di terrazze e panorami mozzafiato, e i cani sono ammessi.
In generale, comunque, Ischia è una meta perfetta per le vostre vacanze pet friendly perché i cani sono accettati un po’ ovunque, soprattutto in estate
perché i ristoratori possono sistemarvi all’aperto, con la bestiolina accanto a voi. Ho visto solo un parco col divieto di entrata per i cani, ma il
cancello era aperto e… un cane randagio l’ha varcato allegramente davanti ai nostri occhi. 

In Valle d’Aosta, Liguria e Riviera Romagnola con Monica di Inviaggioconmonica.it

I viaggi sono spesso visti come un limite quando si sceglie di accogliere un cane nella propria vita ma con un po’ di organizzazione e scegliendo la giusta destinazione, le vacanze diventano ancora più divertenti in compagnia dei nostri amici pelosi.

Pur essendo una grande amante dei viaggi, non potrei mai rinunciare alla compagnia di un cane e scelgo sempre almeno una parte delle mie vacanze in base alle attività da svolgere con la mia Dolli.

Nel momento in cui scegliamo la destinazione per le vacanze con i nostri amici pelosi dobbiamo prestare attenzione a diversi fattori. Prima di tutto dobbiamo valutare la taglia e l’indole del nostro cane. È più semplice organizzare una visita ad una città con un cane di piccola taglia mentre, per i cani di grossa taglia, potrebbe essere meglio organizzare una vacanza a contatto con la natura. O, ad esempio, Dolli ha paura dei rumori troppo forti e dei luoghi troppo affollati e, per la sua tranquillità, la porto con me solo quando so di non andare incontro a situazioni che potrebbero diventare fonte di stress per lei.

In ogni caso è meglio valutare in anticipo la disponibilità delle strutture pet friendly e l’accesso ai luoghi che desideriamo visitare.

Io scelgo sempre di portare Dolli con me nelle vacanze a contatto con la natura, dove possiamo fare piacevoli passeggiate nel verde.

Ogni estate trascorro un paio di settimane in Valle d’Aosta nei pressi di Courmayeur dove si possono fare molte escursioni divertenti in compagnia dei nostri amici a 4 zampe. Qui molte strutture e molti ristoranti accolgono cani di tutte le taglie e offrono servizi pet friendly.

Durante il giorno ci divertiamo lungo i sentieri della Val Ferret e della Val Veny. Vi ricordo solo di avere l’accortezza di portare con voi tutto il necessario per il vostro cane: acqua fresca e cibo per le lunghe camminate.

Se la montagna rimane una delle mie prime scelte per le vacanze a 4 zampe, l’anno scorso ho portato Dolli con me anche al mare.

In Liguria si possono trovare numerose spiagge pet friendly soprattutto nella Riviera di Ponente come il Bau Village di Albissola. E quando siete stanchi di stare in spiaggia con il vostro cane, o le temperature diventano troppo elevate, in poco tempo potete raggiungere uno dei sentieri dove fare trekking lungo l’Alta Via dei Monti Liguri.

Inoltre, ho trascorso qualche giorno di mare sulla Riviera Romagnola a Riccione, dove c’è molta attenzione anche nei confronti dei nostri amici pelosi e tutti gli operatori che offrono servizi pet friendly si sono riuniti in un unico portale “Riccione Pet” per aiutarci ad organizzare al meglio la nostra vacanza a 4 zampe.

Alla scoperta della Romagna con Giorgia di Lavaligiadipimpi.it

La Romagna in generale è un luogo Pet Friendly sia che si tratti di collina, di pianura o di città di mare. Ho deciso di trattare quest’argomento per macro-aree, in modo da darvi gli spunti necessari a seconda del vostro interesse principale.

Pernottamenti: fortunatamente, sono sempre più numerose le strutture sensibili a quest’argomento, infatti anche in Romagna sono raddoppiati alloggi e campeggi  aperti ad accogliere i nostri amici a 4 zampe. È sempre importante segnalare, in fase di prenotazione, la presenza del vostro cane per evitare spiacevoli incomprensioni. Proprio per questo, prima di decidere dove andare, siate attenti nel fare una vostra ricerca utilizzando il filtro “pet friendly” oppure fate una telefonata agli uffici turistici per avere maggiori informazioni.

In linea di massima i pelosi vengono accolti sia dalle strutture extra stellate con un supplemento giornaliero, ma anche da B&B, agriturismi e campeggi.

Segnalo:

  • la catena 5* Batani Select Hotels: Grand Hotel di Rimini, Grand Hotel Da Vinci a Cesenatico o Hotel Palace a Milano Marittima.
  • il Resort Mare Pineta di Milano Marittina vi farà trovare in camera un dog kit con ciotola e cuscino per la notte.
  • Il gruppo Cervia Club Hotels presenti su Cervia e Milano Marittima.

Nell’entroterra romagnolo, pianura, collina e città d’arte vale lo stesso discorso fatto in precedenza.

Una struttura deliziosa che ha accolto con gentilezza e calore la mia piccola bassotta Heidi è un B&B a Santarcangelo di Romagna che si chiama Villa Ebe.

Il B&B ha cinque stanze una diversa dall’altra, tutte caratterizzate da un colore e da uno stile differente. La mattina vi aspetterà una colazione super gustosa tutta home made e anche il loro bassotto Arturo che vi darà un festoso buongiorno!

Spiagge: discorso un po’ diverso e spinoso devo farlo per la spiaggia. Purtroppo sulla riviera romagnola, le spiagge e gli stabilimenti balneari non sono tutti accessibili ai cani proprio per ordinanze comunali. Occorre informarsi bene su quali sono gli spazi dedicati, sia essi siano “spiaggia libera”, ma anche “bagni” attrezzati. Soluzione migliore: contattate gli enti del turismo.

Potrei segnalare:

  • Amarissimo a Lido di Savio
  • Aloha Beach a Marina Romea
  • Bagno Overbeach a Casalborsetti

A Rimini le spiagge che accolgono i cani sono più numerose, informatevi con VisitRimini.

Spiaggia libera di Lido di Classe.

ATTENZIONE! La balneazione è spesso proibita, così come lo è uscire dalle zone assegnate. Informatevi prima!

Parchi naturali: non tutti i parchi naturali accettano i cani. Tra questi, per esempio è il Parco di Cervia che vieta l’ingresso ai cani. E’ possibile però portare il nostro peloso in tutti i parchi in collina, come al “Parco Carnè” a Brisighella o nel Parco delle foreste casentinesi. Una bella opzione per passare una giornata o un pomeriggio a passeggiare in mezzo ai boschi.

Parchi di divertimento: i cani possono entrare in quasi tutti i parchi di divertimento, ma non possono entrare nei ristoranti, nei teatri e chiaramente nelle diverse attrazioni presenti. Nel caso aveste intenzione di passare la vostra giornata a Mirabilandia, accertatevi che qualcuno possa stare con il vostro cagnolino mentre voi sarete a roteare in aria con le montagne russe. Non lasciatelo da solo attaccato ad un palo, la confusione e il rumore non lo faranno stare assolutamente bene. È obbligatorio tenerlo al guinzaglio.

I parchi di divertimento, come Fiabilandia, Italia in Miniatura e Oltremare (non in tutte le aree) accettano i cani, tranne allo Zoo Safari. Essendoci altri animali, i cani NON possono entrare, a meno che, non siano tenuti all’interno del trasportino durante il percorso in macchina. L’accesso ai cani non è consentito nella zona faunistica pedonale.

Anche i parchi acquatici negano l’ingresso agli amici a 4 zampe.

Piccolo consiglio: se siete amanti della lettura e dei viaggi insieme al vostro cane, vi consiglio il piccolo libricino edito dalla Lonely Planet “Viaggiare col cane”.

…e infine ecco i nostri personalissimi suggerimenti!

All’Isola d’Elba con il cane

L’Isola d’Elba è una destinazione pet friendly ed è uno dei motivi, oltre alla sua innegabile bellezza, che ci hanno portata a sceglierla per le nostre vacanze estive insieme a Kiwi.

Iniziamo con le informazioni pratiche legate all’organizzazione pre-partenza: è utile sapere che per lo sbarco sull’isola non è richiesta alcuna vaccinazione particolare ma è ovviamente fondamentale avere sempre con sé il libretto sanitario del cane.

In merito invece alle spiagge pet friendly dell’Isola d’Elba, salvo poche eccezioni, l’accesso dei cani è consentito garantendo naturalmente il rispetto dei bagnanti e l’utilizzo di guinzaglio e museruola ove necessario.

In alcuni comuni, come ad esempio quello di Capoliveri e di Marciana, la balneazione dei cani può avvenire solo entro le 9 a partire dalle 19, per cui conviene informarsi caso per caso a seconda della spiaggia verso cui siete diretti. Nel comune di Porto Azzurro è disponibile una Dog Beach a Mola dotata di tutti i servizi necessari, tra cui anche docce apposite per lavare gli amici a 4 zampe dopo il bagno.

Isola d'Elba con il cane

Per quanto riguarda la sistemazione noi abbiamo avuto un’esperienza molto positiva al Residence Le Mimose a Procchio che offre sistemazioni in appartamenti pet friendly dotati di tutti i comfort in un bellissimo contesto paesaggistico immerso nel verde e a pochi passi dal mare. Per una passeggiata veloce nei dintorni dell’appartamento abbiamo apprezzato moltissimo le aree verdi del residence dove i cagnolini possono sgranchirsi le zampe e divertirsi senza correre rischi.

In generale non abbiamo mai avuto problemi anche al ristorante e i cani sono ammessi persino nella cabinovia del Monte Capanne per una passeggiata a 4 zampe ad alta quota! 🙂

A Torino con il cane alla scoperta della Torino Magica

Un’altra meta italiana da visitare comodamente con il cane è senza dubbio Torino. L’elegante salotto dei Savoia è una città tutta da scoprire tra simbolismi, misteri ed enigmi che raccontano una storia affascinante e ben diversa da quella che sembrerebbe a prima vista.

E il bello è che il suo volto oscuro può essere scoperto insieme al proprio amico a 4 zampe prenotando il tour Torino Magica di Somewhere Tour.

Persino alcuni dei suoi principali monumenti possono essere visitati in compagnia del cane senza problemi, come ad esempio Palazzo Madama dove l’accesso è consentito agli animali di piccola taglia e per i quali vengono forniti anche dei comodi trasportini direttamente in biglietteria per i padroni che ne fossero sprovvisti. Anche ai Giardini Reali i cani sono i benvenuti purché tenuti sempre al guinzaglio e sotto stretto controllo.

Altri punti di interesse dog friendly sono il Museo del Cinema, dove è consentito l’accesso di cani di piccola taglia in appositi trasportini o semplicemente in braccio, e il Museo Nazionale dell’Automobile accessibile in tutti i suoi spazi senza limitazioni di taglia.

Persino il simbolo per eccellenza della città, la Mole Antonelliana strizza l’occhio agli amici pelosi, dove l’accesso è consentito al piano terra purché al guinzaglio e con museruola ove necessario (non è ammesso invece l’accesso all’ascensore panoramico).

Per una passeggiata fuori città, i cani sono i benvenuti anche alla Reggia di Venaria dove possono visitare i Giardini tenuti a guinzaglio e sotto stretto controllo del padrone. I cani di piccola taglia possono accedere persino nelle sale interne della Reggia, purché tenuti nei trasportini. Fantastico vero? 🙂

Se invece vi state chiedendo dove dormire a Torino con il cane vi consigliamo senza dubbio il Best Western Hotel Genova, a pochissimi metri dalla stazione di Torino Porta Nuova, dove abbiamo ricevuto una calorosa accoglienza per Kiwi.

Leave a Comment