Cosa vedere vicino Parma: 10 mete da non perdere

Cosa vedere vicino Parma: il borgo di Fontanellato

Il territorio tra Parma e Piacenza è ricco di attrattive, meta ideale per una vacanza all’insegna di arte, cultura, borghi, tour ed esperienze dedicate alle specialità gastronomiche locali. Se vi state chiedendo cosa vedere vicino Parma siete nel posto giusto, ecco qui un itinerario completo pronto per essere replicato in occasione del prossimo weekend o del primo momento libero dal lavoro.

Per ciascun punto di interesse troverete il collegamento diretto all’articolo approfondito con tutte le informazioni per organizzare al meglio la vostra visita.

Pronti a partire? Ecco in punti l’area che andremo a raccontarvi in questo blog post 🙂

Cosa vedere vicino Parma

La Rocca Viscontea di Castell’Arquato

Con l’imponenza della sua Rocca Viscontea, Castell’Arquato domina la piacentina Val d’Arda invitando i turisti di passaggio ad una sosta obbligata.

Insignito del prestigioso riconoscimento di borgo più bello di Italia, Castell’Arquato accoglie i visitatori con una strada tutta in salita che passo dopo passo conduce nel cuore del centro storico dove protagonista è senza dubbio Piazza Municipio, sede non solo della Rocca ma anche dell’imponente Palazzo del Podestà e della Collegiata di Santa Maria Assunta, punti di interesse da non perdere.

L’antico borgo medievale perfettamente conservato regala una passeggiata ricca di meraviglie e se questo non bastasse la visita della Rocca regala anche una vista panoramica sull’intera Val d’Arda.

Castell'Arquato

Vigoleno, uno dei borghi più belli d’Italia

Se siete appassionati di borghi e mete insolite non potete non far visita a Vigoleno, uno dei borghi più belli d’Italia che dista circa 50 km da Parma.

Questo gioiello emiliano che ha ricevuto il prezioso riconoscimento di Bandiera Arancione del Touring Club conquista a prima vista per la perfetta integrità del suo sistema difensivo che rappresenta senza dubbio l’esempio più suggestivo e ricco di storia del territorio piacentino.

Il borgo di Vigoleno risale al 1132 e la sua attrattiva per eccellenza è naturalmente l’imponente Castello che domina il centro storico e che può essere visitato con un percorso panoramico che si snoda attraverso il camminamento di ronda e che è davvero degno di nota.

Vigoleno è stato definito non a caso “il borgo incantato” e visitandolo è facile intuirne il motivo.

Il camminamento di ronda del Castello di Vigoleno

Relax a Salsomaggiore Terme

Nell’immaginario comune Salsomaggiore Terme fa rima con benessere e non c’è nulla di più vero! Questa deliziosa cittadina ospita infatti uno degli impianti termali più importanti e storici del territorio italiano dove il relax è assicurato.

Con il suo inconfondibile stile Liberty-Decò le terme di Salsomaggiore Terme sono le vere protagoniste di questa località, senza dubbio una meta interessante per quanti vorrebbero staccare la spina e rilassarsi tra una visita culturale e l’altra.

Al termine del percorso termale ci si può dedicare alla visita dei Castelli del Sale, ovvero i sistemi difensivi costruiti sui colli intorno a Salsomaggiore in epoca medievale per volere dei Marchesi Pallavicino che intendevano controllare le saline circostanti. I Castelli del Sale sono quelli di Scipione, Tabiano, Contignaco, Bargone (non accessibile dai visitatori) e la Gallinella di cui rimangono soltanto delle rovine.

Visita con degustazione al Caseificio Parmigiano Reggiano

Se dopo aver visitato i borghi di Vigoleno e Castell’Arquato, i Castelli del Sale e aver trascorso una giornata relax alle Terme di Salsomaggiore vi è venuta voglia di scoprire da vicino come nasce un’eccellenza gastronomica del territorio prenotate una visita con degustazione ad uno dei Caseifici Parmigiano Reggiano riconosciuti dal Consorzio.

Quello più vicino è l’Azienda Agricola Butteri che noi stessi abbiamo visitato e che ci ha permesso di conoscere tutta la filiera produttiva del Parmigiano Reggiano, un’esperienza davvero interessante conclusasi con una deliziosa degustazione del prodotto in tre diverse stagionature.

Per scegliere il Caseificio di vostro interesse potete consultare l’elenco specifico sul sito del Consorzio Parmigiano Reggiano.

Visitare un caseificio Parmigiano Reggiano

Shopping all’Outlet di Fidenza

Chi anche in viaggio non rinuncia allo shopping sarà contento di sapere che in zona, proprio nel punto centrale di collegamento tra le località viste finora e le prossime che vi presenteremo nei seguenti paragrafi, c’è una tappa che farà felice l’armadio di molti: il Fidenza Village, uno dei migliori outlet d’Italia.

Tra grandi marchi e ristoranti per una sosta golosa c’è davvero l’imbarazzo della scelta!

Photo courtesy: Fidenza Village

La Rocca di Fontanellato

Fontanellato è una delle località più conosciute del territorio della Bassa Parmense, merito della sua splendida Rocca risalente al XV secolo e costruita su committenza della famiglia Sanvitale.

La visita alla Rocca di Fontanellato permette di scoprire le due principali attrattive del borgo oltre naturalmente alla Rocca in sé: la splendida saletta di Diana e Atteone, un capolavoro interamente affrescato dal Parmigianino, e la singolare Camera ottica, l’unica attiva in Italia e costruita nel XIX secolo. Grazie ad un incredibile sistema di specchi capace di sfruttare la luce esterna l’immagine della piazza antistante viene riflessa su uno schermo con la possibilità di osservare cosa accade all’esterno della Rocca senza essere notati. Una curiosità che permette di scoprire qualcosa di realmente nuovo e diverso dal solito.

La Rocca Sanvitale di Fontanellato

Avventura al Labirinto della Masone

Sapevate che a soli 5 minuti di auto da Fontanellato esiste il labirinto più grande del mondo?

Si tratta del Labirinto della Masone, un percorso immerso nella natura che si estende su una superficie di sette ettari di terreno all’insegna di una fitta e variegata vegetazione costituita da diverse specie di bambù.

Voluto da Franco Maria Ricci, il Labirinto è stato inaugurato nel 2015 e ben presto ha saputo catturare l’attenzione del pubblico con una perfetta sinergia tra natura, avventura, arte e cultura. La visita infatti non consiste solo nel trovare l’unica via di uscita del percorso ma anche nella possibilità di ammirare una ricca esposizione d’arte composta da ben 400 opere risalenti al periodo tra il Cinquecento e il Novecento, esposte all’interno di un’area museale di circa 5000 metri quadrati.

Il Labirinto è un’esperienza da non perdere con amici, in coppia e persino con il proprio amico a 4 zampe!

Labirinto della Masone: tutte le info per la visita

La Rocca di Soragna

A circa 10 minuti di auto da Fontanellato ecco che troviamo un altro punto di interesse di cui si parla poco ma che merita una visita: la Rocca di Soragna!

Conosciuta come Rocca Meli Lupi è una dimora storica di epoca medievale risalente al 1385 che oggi offre al visitatore tracce che raccontano un passato di grande valore.

Incredibile è la bellezza delle sale, riccamente decorate e che ancora oggi presentano il mobilio e gli arredi originali, molti dei quali provenienti da Venezia.

Eleganza e ricercatezza sono di casa negli ambienti della Rocca di Soragna.

Imperdibile è anche il romantico giardino all’inglese, insomma non perdetevela!

Photo courtesy: Rocca di Soragna

Al termine della visita, approfittatene per fare una passeggiatina nel borgo, alcuni scorci sono davvero deliziosi!

I Musei del Cibo per scoprire le eccellenze del territorio

A Soragna, oltre alla meravigliosa Rocca Meli Lupi di cui abbiamo appena parlato, si può visitare il Museo del Parmigiano Reggiano, uno spazio dove scoprire da vicino come è nata l’eccellenza principale del territorio tra attrezzi del mestiere, tradizioni, imitazioni e per finire una sosta allo shop per una degustazione o per portare a casa un souvenir di qualità.

Il Museo del Parmigiano Reggiano fa parte dei Musei del Cibo, un circuito di spazi espositivi dedicati ai principali prodotti della tradizione gastronomica del Parmense di cui fanno parte il Museo della Pasta e il Museo del Pomodoro a Collecchio, il Museo del Vino a Sala Baganza, il Museo del Salame di Felino, il Museo del Prosciutto di Parma a Langhirano, il Museo del Culatello di Zibello a Polesine Parmense e il Museo del Fungo Porcino di Borgotaro.

C’è l’imbarazzo della scelta vero? Se volete visitarli tutti vi consigliamo di acquistare la Musei del Cibo Card che al costo di 12 euro vi consente di accedere a tutti i Musei entro un anno solare e di risparmiare presso i ristoranti e le botteghe degustazione.

Non vi resta che scegliere il prodotto che vi appassiona di più per immergervi in una imperdibile esperienza alla scoperta della Food Valley del Parmense!

Photo Courtesy: Museo della Pasta – Musei del Cibo

La Reggia di Colorno, la piccola Versailles dei Duchi di Parma

Proseguendo l’itinerario verso Est c’è un punto di interesse che non può mancare: la Reggia di Colorno!

In pochi la conoscono, ma è stata ribattezzata come la “piccola Versailles dei Duchi di Parma” per la sua maestosa struttura architettonica composta da oltre 400 sale, corti e cortili. Dulcis in fundo? Un vasto giardino storico alla francese che da solo merita una visita qui.

La Reggia di Colorno dista solo mezz’ora da Parma ed è accessibile solo con visita guidata per scoprire il Piano nobile, gli appartamenti del Duca e della Duchessa, la Cappella di San Liborio che ospita l’organo Serassi con ben 2898 canne e l’Osservatorio Astronomico.

Il tour con visita guidata non include invece la visita del meraviglioso giardino storico che può essere scoperto in autonomia tutto l’anno e con ingresso gratuito.

Visita alla Reggia di Colorno

Spero che questo itinerario alla scoperta di cosa vedere vicino Parma vi sia piaciuto e possa essere di ispirazione per un viaggio in Emilia Romagna! 🙂

Seguiteci su Instagram e Facebook per restare aggiornati sui prossimi consigli di viaggio!

4 Comments

  • Bellissima questa guida! Pensa che sarò a Parma a breve ma riuscirò solo a fare un giro veloce. Mi sono ripromessa di andarci più avanti per visitare per bene i dintorni e tutti i borghi e castelli che ci sono. Farò tesoro di tutti questi consigli, grazie!

    • Ciao Sara, grazie davvero! Sentirlo dire da una emiliana doc è un vero onore per me! :) Spero tanto che possano esserti utile per un super viaggio! Grazie a te :)

  • alessandra

    interessante e stimolante, partoo ciao Alessandra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ciao, sono Chiara! Una viaggiatrice instancabile, sostenitrice del turismo di prossimità e sempre a caccia di mete insolite. Chi ha detto che bisogna per forza andare lontano per scovare posti meravigliosi?
Conosciamoci meglio

Iscriviti alla newsletter

Social Media
#Turismoinrassegna