BaleariSpagna

Le spiagge di Maiorca: consigli e informazioni pratiche

Spiagge migliori di Maiorca: Playa de Muro

Maiorca è un’isola da vivere appieno e che sa stupire giorno dopo giorno grazie alle sue incredibili bellezze naturali.

Sia che si tratti delle spiagge che dei borghi antichi non delude mai e riesce a soddisfare ogni esigenza offrendo punti di interesse sempre nuovi.

Come già anticipato nel blog post in cui parliamo di consigli e informazioni pratiche per organizzare un viaggio a Maiorca, l’isola è davvero grande e per riuscire a girarla il più possibile conviene partire informati così da ottimizzare il tempo a disposizione e cercare di godersela il più possibile.

Considerando che il suo mare è naturalmente il vero fiore all’occhiello, era impossibile non dedicare un post alle spiagge offrendo una piccola selezione delle più belle. Ma attenzione, l’isola conta la bellezza di oltre 300 spiagge e visitarle tutte per raccontarvele qui sarebbe stato naturalmente impossibile nonostante le due settimane di permanenza! 😀

Partirei con un’informazione di base che penso possa interessare la maggior parte di voi: qualsiasi spiaggia dell’isola dispone di un’area libera dove potersi sistemare con il proprio ombrellone. Nel caso di spiagge grandi come S’Arenal, Playa de Muro, ecc le aree libere sono davvero immense e comode anche nei periodi di alta stagione. Per chi è alla ricerca di un comfort maggiore è bene sapere che il costo di lettini e ombrelloni è regolamentato dall’amministrazione dell’isola e ovunque si aggira intorno ai 16-18 euro per 1 ombrellone e 2 lettini.

Detto questo, siete pronti a rifarvi gli occhi?!

S’Arenal

Il più delle volte non viene neppure menzionata tra le spiagge più belle di Maiorca, ma voglio partire da S’Arenal non solo perché è stata la “nostra” spiaggia, ma soprattutto perché la sua bellezza ci ha colti davvero di sorpresa! In fase di prenotazione cerchiamo sempre con attenzione una sistemazione che offra una posizione comoda per raggiungere la spiaggia, ma soprattutto che quest’ultima sia davvero bella. Da bravi fanatici del mare, siamo molto esigenti su questo aspetto 😀

Alloggiando all’Hotel Reina del Mar, la spiaggia di S’Arenal distava circa 300 metri e dalle foto sul web si intuiva che effettivamente ci fosse un bel mare, ma non avremmo mai immaginato così incredibilmente azzurro e trasparente! Ci ha stupiti ogni volta di più perché è difficile aspettarsi simili trasparenze in una località così densamente popolata e a pochi metri dal porto! Eppure, queste foto parlano da sole! 🙂

La spiaggia di S’Arenal è decisamente la più grande di Maiorca con un’estensione di 4,6 km per 50 metri di larghezza. Inutile a dirsi, qui la bellezza dello scenario è data dalle palme che incorniciano la baia dalla forma semicircolare e con una superficie vastissima destinata alla spiaggia libera che la rende comoda anche nei periodi di maggior sovraffollamento. Inoltre, se non siete tipi da ombrellone, qui è possibile godere della fresca ombra data dalle palme. Cosa voler di più per rilassarsi? 🙂 A dir poco fantastico! Il fondale è davvero basso e degrada molto dolcemente, rendendosi quindi adatto anche per i bambini.

Parcheggio: trattandosi di una zona molto affollata, trovare parcheggio può rivelarsi complicato. Ma ecco un piccolo trucchetto per voi: se siete in difficoltà, allontanatevi dalla spiaggia dove è sicuramente più difficile parcheggiare e impostate sul navigatore “Carrer Sant Bartomeu”. Qui troverete un’area parcheggio grande e gratuita ma prestate sempre attenzione alla segnaletica stradale: nei giorni in cui è previsto il mercato comunale non è possibile parcheggiare, pena rimozione forzata.

Spiaggia S'Arenal_Maiorca_El Arenal

Spiagge_più_belle_di_Maiorca_El Arenal

El Arenal_Playa de Palma_Maiorca

Playa de Muro

Non amo fare classifiche e non sono solita farle perché penso che non abbiano senso, ma Playa de Muro ci ha totalmente conquistati guadagnandosi il titolo di spiaggia del cuore.

Lunghissima e con una sabbia incredibilmente bianca che fa da contrasto all’azzurro intenso di un mare calmo e caldo, Playa de Muro è un paradiso unico che si può capire solo vedendolo dal vivo.

Non a caso, nel 2017 questo capolavoro maiorchino si era aggiudicato il primo posto nella classifica Travelers’ Choice Beaches Awards stilata da TripAdvisor in base ai commenti dei turisti.

Playa de Muro si trova nell’area settentrionale della baia di Alcúdia e si estende per circa 6 chilometri presentandosi tranquilla e non eccessivamente affollata neppure nelle settimane centrali di agosto in cui siamo stati noi!

La spiaggia è attrezzata di tutto, non mancano sport acquatici, bar e chiringuiti per il pranzo o per godere di un bell’aperitivo al tramonto. Anche in questo caso, il mare degrada molto molto dolcemente ed è quindi adatto anche alle famiglie.

Con la GoPro ho realizzato diversi video per raccontarvelo al meglio, ma spero che intanto le foto possano rendere giustizia a questa meraviglia della natura!

Parcheggio: gratuito nelle strade laterali a ridosso della spiaggia.

Playa_de_muro_maiorca

Playa_de_muro_maiorca_spiagge

palma_maiorca_spiagge_più_belle

Cala Agulla – Cala Ratjada

Un’altra spiaggia che inevitabilmente colpisce per la sua bellezza è Cala Agulla, conosciuta anche come Cala Ratjada.

Si trova nella zona nord est dell’isola, nei pressi del comune di Capdepera e la sua particolarità è data una meravigliosa pineta davvero molto curata che merita senza dubbio una passeggiata al fresco tra un bagno e l’altro. In questo contesto così speciale è possibile addirittura prenotare una passeggiata a cavallo nel maneggio situato proprio all’interno della pineta e nei pressi del parcheggio.

Inutile a dirsi, anche qui non manca un mare da favola che degrada dolcemente e che di tanto in tanto viene apprezzato da qualche medusa 🙂

Qui non ci sono tantissimi locali dove fermarsi per il pranzo a dir la verità, ma noi vogliamo suggerirvi il Paraiso de Barbassa che offre una terrazza panoramica con una vista indimenticabile sulla baia! 🙂

Parcheggio Cala Agulla – Ratjada: a pagamento, 5 euro per l’intera giornata.

Maiorca_spiagge_belle_Cala_Agulla_Ratjada

Spiagge_da_vedere_Maiorca_Cala Agulla_Ratjada

Migliori_spiagge_Maiorca_Cala_agulla_ratjada

Es Trenc

Impossibile non trascorrere almeno una giornata a Es Trenc, la spiaggia più famosa e gettonata di Maiorca.

La sua bellezza è nota in tutto il mondo ed è facile capire come mai sia diventata così popolare! Ovviamente qui non ci si può aspettare di trovare la spiaggia deserta in alta stagione, soprattutto perché avendo anche una conformazione più lunga che larga si riempie facilmente, per cui conviene arrivare presto.

Situata nell’area sud-ovest dell’isola, la strada per raggiungerla è piuttosto stretta e costeggia le saline di Flor de Sal de Es Trenc, per cui nei periodi di maggior affollamento è possibile beccare un po’ di traffico per arrivare al parcheggio, ma non vi arrendete, ne vale la pena!

Il mare di Es Trenc sembra quello dei Caraibi per quanto sono intensi i colori! Un po’ come in tutte le spiagge di Maiorca, la trasparenza dell’acqua è tale da poter godere di un bel bagno in compagnia di tantissimi pesci che di continuo raggiungono senza paura anche la riva.

Insomma, per quanto sull’isola non esistano spiagge dal mare deludente, Es Trenc come da tradizione non può mancare!

Parcheggio: a pagamento, 7 euro per l’intera giornata.

Tips: i bar in spiaggia sono poco forniti ma sono davvero molto cari, se vi è possibile valutare il pranzo al sacco 😉

Spiagge_belle_maiorca_es_trenc

Come_arrivare_es_trenc_maiorca

Playa de Sa Coma – Cala Millor

Vicinissima alla famosa Cala Millor, Playa de Sa Coma ci ha stupito per la colorazione del mare, di un celeste diverso da quello delle altre spiagge e incredibilmente più chiaro!

Il bello è che l’abbiamo scoperta per caso perché quel giorno eravamo diretti a Cala Millor, ma una volta arrivati la spiaggia era davvero troppo piena ed essendo anche abbastanza piccola abbiamo preferito proseguire. Del resto a Maiorca è così difficile trovare il mare non all’altezza delle aspettative che alla fine qualsiasi posto va bene e infatti Playa de Sa Coma non ha fatto eccezione!

Qui la spiaggia è invece più grande rispetto a Cala Millor e ci sono lidi molto attrezzati ed eleganti, l’ideale per rilassarsi in spiaggia. Alcuni ombrelloni dispongono anche di mini cassette di sicurezza, davvero dotati di tutti i comfort. Anche i locali che sorgono sulla spiaggia sono molto curati e accoglienti, non resta quindi che scegliere quello che colpisce di più.

Parcheggio: gratuito nei dintorni della spiaggia

Playa_de_sa_coma_cala_millor_maiorca

Playa de sa Coma_Cala_Millor_Maiorca

Cala Llombards

Se amate il mare dalle sfumature verdi, Cala Llombards è quella che fa per voi! Ma attenzione, la spiaggia è piccola e incastonata tra due scogliere e in alta stagione è molto affollata! Volendo apprezzare al meglio la sua bellezza conviene inevitabilmente arrivare presto. Nel nostro caso non è stato possibile perché qui abbiamo trascorso solo poche ore nel pomeriggio a causa del nostro continuo girovagare per scoprire il territorio il più possibile (queste foto infatti sono state scattate con lo smartphone), ma se alloggiate nei dintorni partite presto e non ve ne pentirete 🙂

Parcheggio: gratuito in prossimità della spiaggia o nelle strade laterali che costeggiano l’area.

Cala Llombards_Maiorca

Playa de Illetas – Cala Comtesa

Un altro angolo di paradiso da non perdere? Sicuramente Playa de Illetas, conosciuta anche come Cala Comtesa e situata nella zona ovest dell’isola, nelle vicinanze di Cala Major.

Si tratta di una caletta davvero molto piccola e naturalmente molto affollata, raggiungibile dopo aver percorso una breve ma impervia discesa su strada sterrata. La (piccola) fatica richiesta sarà ripagata da un panorama degno di nota: una piccola baia incastonata nella pineta dal mare calmo e cristallino.

Parcheggio: difficoltoso e libero su strada, ma in alta stagione si rischia di dover lasciare l’auto piuttosto lontano

Spiagge_da_vedere_maiorca_cala_comtesa

Cala_comtesa_maiorca_illetas

A Maiorca ci sono più di 300 spiagge ed è praticamente impossibile realizzarne una guida esaustiva, ma spero che questo piccolo assaggio sia stato di vostro gradimento e sia servito soprattutto ad ispirarvi per le prossime vacanze! 🙂

Leave a Comment