Geografie, la nuova collana Touring Club

Ecco 4 titoli che non possono mancare nella vostra libreria se siete appassionati di narrativa di viaggio

Appassionati di narrativa di viaggio? Allora nella vostra libreria non può mancare “Geografie”, la nuova collana Touring Club composta da quattro titoli per viaggiare tra pagine ricche di esperienze e suggestioni realmente vissute dagli autori.

Tutta la passione per i luoghi e la scoperta di nuove mete si condensa all’interno di quattro libri che affrontano l’argomento da prospettive diverse e che rappresentano non soltanto un invito al viaggio ma anche un’occasione per riflettere su tematiche di estrema attualità. In questo articolo troverete una recensione dettagliata di “Il nostro viaggio in Italia”, il primo libro della collana che ho iniziato a leggere e di cui ho completato la lettura. Per gli altri, che sto attualmente leggendo, ad eccezione di “I custodi della bellezza” che è una nuovissima uscita (10/12/20), volevo fornirvi una piccola anteprima sui temi affrontati affinché possiate scegliere quello che si avvicina di più ai vostri interessi, in attesa di leggerli io stessa e potervi raccontare la mia opinione. Scopriamoli nel dettaglio.

“Il nostro viaggio in Italia” – Recensione

“Il nostro viaggio in Italia” è il primo libro che ho iniziato subito a leggere non appena ho avuto tra le mani la collana “Geografie” del Touring Club.

L’invito a scoprire l’Italia è chiaro sin dal titolo ma la differenza di questo viaggio letterario la fanno le firme che hanno lavorato alla stesura del volume. 240 pagine per 27 autori, tra cui Milena Angus, Franco Arminio, Paolo di Paolo, Giuseppe Culicchia e Lorenzo Marone solo per citarne alcuni. Si parte da Nord per scivolare con lentezza verso Sud tra aneddoti, curiosità, mete insolite e poco conosciute, nonché esperienze di viaggio vissute in prima persona che restituiscono al lettore l’essenza del Belpaese in tutte le sue sfaccettature.

Com’è tipico dei volumi scritti a più mani, alcuni capitoli possono risultare più avvincenti e vicini ai propri interessi rispetto ad altri, ma un aspetto che ho particolarmente apprezzato di questo titolo è stato senza dubbio la possibilità di “leggere” l’anima dei luoghi attraverso le parole di chi ci è nato o ci ha vissuto a lungo quanto basta per andare a fondo delle cose e non soffermarsi alle apparenze. Un viaggio fatto quindi di essenze, lontano dai soliti luoghi comuni e al tempo stesso un’occasione per annotare il nome di mete poco conosciute riservandosi di visitarle non appena possibile. Per me almeno è stato così. Ho letto “Il nostro viaggio in Italia” avendo a portata di mano un blocco note che pagina dopo pagina, regione dopo regione, si è trasformato in un piccolo diario ricco di spunti di viaggio e di mete che vorrei visitare prossimamente.

“Il pianeta che cambia – Il futuro è già qui”Recensione

Il pianeta che cambia Touring Club Geografie

Cambiamenti climatici, effetto serra, conseguenze misurabili per la vita dell’uomo e la salvaguardia dell’ambiente. Se fino a qualche decennio fa tutto questo sembrava una prospettiva remota, quello che succede di giorno in giorno ci sta dimostrando in modo chiaro e inequivocabile quanto gli effetti dei cambiamenti climatici siano un qualcosa che riguarda prepotentemente la nostra attualità e non più solo il nostro futuro.

“Il pianeta che cambia, il futuro è già qui” è un libro che invita alla riflessione e che approccia argomenti complessi affrontati in modo semplice com’è tipico dello stile Touring Club per lanciare un messaggio ben preciso: i cambiamenti climatici riguardano tutti, non soltanto gli addetti ai lavori. Non possiamo più liquidare il discorso con una scrollata di spalle, ma al contrario è sempre più necessario avere una percezione chiara degli effetti che ogni minimo comportamento può determinare per la salute dell’ambiente e dell’uomo. Michele Mauri, Armando Gariboldi, Gianluca Grossi e Francesco Tomasinelli presentano con uno stile chiaro ed esaustivo, a dispetto della complessità del tema, il modo in cui il rapporto tra uomo e natura sia da considerarsi oramai giunto ad un punto di svolta.

“Peregrinos – 33 giorni a piedi sul Cammino di Santiago”Anteprima

Peregrinos Touring Club Geografie

Il viaggio dei viaggi, l’esperienza spirituale per eccellenza.

In “Peregrinos” il Cammino di Santiago viene raccontato da Fabrizio Ardito in maniera non soltanto personale ma anche inedita con l’obiettivo di rispondere alla questione del “che cosa è cambiato tra il cammino di ieri e quello di oggi?”.

Negli anni sono stati tantissimi i viaggiatori che si sono cimentati in questo cammino spirituale, eppure con il passare del tempo anch’esso ha subito un cambiamento, nelle intenzioni di viaggio quanto nel suo volto moderno. Ed ecco che Fabrizio Ardito, dall’alto della sua esperienza di giornalista e fotografo, offre il suo reportage su una delle vie di pellegrinaggio più famose del mondo.

“I custodi della bellezza – Prendersi cura dei beni comuni. Un patto per l’Italia tra cittadini e istituzioni” – Anteprima

La collana “Geografie” del Touring Club si arricchisce proprio in questi giorni di una nuova uscita: “I custodi della bellezza – Prendersi cura dei beni comuni. Un patto per l’Italia tra cittadini e istituzioni”.

Siamo fortunati a vivere in un paese ricco di meraviglie come l’Italia, ma quanto spesso e con quanta attenzione ce ne prendiamo realmente cura?

“I custodi della bellezza” affronta proprio questa tematica, l’importanza di diventare “custodi attivi” dei frammenti di Italia che compongono la sua millenaria bellezza. L’autore, Gregorio Arena, si fa portavoce di questo messaggio dall’alto delle esperienze vissute in prima persona con cittadini e associazioni. L’obiettivo è far sì che il lettore focalizzi l’attenzione sull’importanza di creare una rete di cittadinanza attiva lungo lo stivale che sia in grado di prendersi cura dei preziosi beni materiali e immateriali di cui è ricchissimo il nostro Paese per una ricostruzione con la r maiuscola.

L’articolo contiene link di affiliazione Amazon che non influenzano l’intento con cui è stato scritto ma rappresentano solo un modo onesto per sostenere questo blog di viaggi. In qualità di Affiliato Amazon ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

SHARE:
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ciao, sono Chiara! Una viaggiatrice instancabile, sostenitrice del turismo di prossimità e sempre a caccia di mete insolite. Chi ha detto che bisogna per forza andare lontano per scovare posti meravigliosi?
Conosciamoci meglio

Iscriviti alla newsletter

Social Media
#Turismoinrassegna