Itinerari italianiMilano da scoprire

Cosa vedere a Milano: un tour speciale per scoprire la città

Cosa-fare-a-milano-you-are-leo

Ci sono tante occasioni per scoprire la Milano più autentica, ma oggi voglio raccontarvi in particolare due esperienze che non possono mancare in un tour della città.

Dove dormire a Milano: B&b

Partiamo innanzitutto dagli aspetti necessari: se vi state chiedendo dove dormire a Milano per soggiornare qualche giorno e godervela al meglio, date un’occhiata alle offerte di Hotels.com per le migliori strutture a prezzi convenienti. Non è vero infatti che la città si visita in poche ore e non ci sia nulla da vedere, per scoprirla al meglio sono necessari almeno un paio di giorni. Non vorrete mica perdervi un bel tour culturale della città o un assaggio delle prelibatezze della cucina tradizionale? 🙂

Cosa fare a Milano: YouAreLeo Experience

La visita del Duomo, la passeggiata sui Navigli, lo shopping in Galleria sono tra le attività classiche di chi visita la città per la prima volta, ma da qualche mese c’è la possibilità di scoprire i suoi luoghi più iconici in maniera davvero inedita.

Milano_autentica_tour_YouAreLeo

Mi riferisco alla YouAreLeo Experience, un tour della città in realtà virtuale per ammirarla con gli occhi di un personaggio d’eccezione: Leonardo da Vinci!

In circa due ore e in compagnia di una guida specializzata, si visitano i punti principali della città e i luoghi in cui Leonardo aveva vissuto, esplorando la Milano dei suoi tempi grazie ad un visore Oculus fornito per l’occasione. In ciascuna tappa, dopo la narrazione di tipo tradizionale offerta dalla guida, arriva il momento di indossare il visore e di provare per la prima volta un’esperienza  immersiva a 360 gradi. La visione offerta dall’Oculus dura solo pochi minuti, ma sono sufficienti per ammirare una Milano d’altri tempi, completamente diversa da come la vediamo oggi. L’aspetto interessante di questo tour è proprio la possibilità di trascorrere un pomeriggio diverso dal solito con un tuffo nel passato, confrontando l’atmosfera dell’epoca e i suoi dettagli con quelli che vediamo oggi, spesso completamente diversi.

YouAreLeo Experience: il tour per scoprire Milano con gli occhi di Leonardo Da Vinci

Lo street tour attraversa buona parte del centro storico offrendo l’opportunità di soffermarsi sui dettagli antichi della Milano di Leonardo, molto spesso sotto gli occhi nella vita di tutti i giorni, ma poco osservati nelle corse tra un impegno e l’altro.

Il percorso comprende 5 tappe davvero imperdibili per esplorare la Milano rinascimentale di Leonardo:

  • Piazza del Duomo: per osservare il cantiere dell’antica Santa Maria Maggiore, un edificio ben più piccolo di quello attuale che diede vita in seguito alla Cattedrale come la conosciamo oggi. Indossare il visore in questa prima tappa significa scoprire gli antichi edifici dell’epoca che oggi non fanno più parte della Piazza: Santa Tecla, il Portico dei Figini e il quartiere del Rebecchino.
  • Palazzo Reale: nella corte  di quel che era l’antico Palazzo Ducale che ospitava la bottega di Leonardo, è il momento di osservare i lavori a cui si stava dedicando in quel periodo, in primis la grande statua equestre d’argilla, una delle grandi opere incompiute del maestro. Il suo progetto prevedeva una colatura di piombo che non fu mai realizzata a causa della necessità di impiegare la materia prima per le finalità belliche.
  • Pinacoteca Ambrosiana: il tour prosegue spostandosi in zona Cordusio e attraversando le antiche stradine del centro storico, in particolar modo le cosiddette Cinque Vie, ben lontane dal caos cittadino, fino a raggiungere la Pinacoteca Ambrosiana. Indossando il visore, qui si ha l’opportunità di scoprire da vicino alcune delle meravigliose opere di Leonardo, come la Vergine delle Rocce e il prestigioso Codice Atlantico. Tra gli aspetti più sorprendenti di questa tappa, spicca sicuramente l’antica mappa della città di Milano, realizzata naturalmente in maniera artigianale da Leonardo, ma ciò nonostante quasi del tutto aderente alla pianta attuale della città ma con una piccola differenza: agli occhi di Leonardo il centro non era piazza Duomo bensì Piazza San Sepolcro, alle spalle della Pinacoteca Ambrosiana, un luogo oggi poco considerato dai cittadini e dai turisti.
  • Corso Magenta: laddove oggi è tutto un brulicare di ristorantini e negozi, ai tempi di Leonardo questa via segnava il confine netto tra la città e la campagna. Ad osservare oggi Corso Magenta sembra incredibile immaginarlo in questa maniera, eppure indossando il visore sarà possibile ammirare l’antica Porta Vercellina, il varco di cui si serviva Leonardo per raggiungere la sua bottega proprio dove scorrevano i Navigli.
  • Santa Maria delle Grazie: l’ultima tappa di questo tour non poteva che essere Santa Maria delle Grazie e il suo splendido Cenacolo. Non sarà possibile entrare per ammirare da vicino quello originale, ma indossando il visore si avrà in ogni caso l’opportunità di osservare da vicino tutti i suoi incredibili dettagli, mentre la voce di Leonardo racconta le fasi della lavorazione che l’hanno portato a realizzare uno dei dipinti più importanti di tutti i tempi.

Santa Maria delle Grazie Milano

Terminato il tour è ora di riconsegnare il visore, ma la Milano visitata e scoperta in questa maniera resta negli occhi a lungo! 🙂

YouAreLeo Experience: Milano in realtà virtuale

Dove mangiare a Milano la vera cotoletta alla milanese

Dopo questa bella passeggiata, è il momento di assaporare la tradizione culinaria meneghina e dove se non in una delle più antiche trattorie milanesi? 🙂

In città ce ne sono davvero tante, ma per raccontarvi questo tour ed ispirarvi a viverlo ne ho scelta una davvero speciale: l’antica trattoria Al Garghet!

Pur non trovandosi in centro, a Milano è una vera e propria istituzione, oltre che un angolino ai confini della città davvero speciale e accogliente.

Entrando si viene subito accolti dalla calda atmosfera di un antico locale in legno con tanto di camini, dagli antichi manifesti del Teatro La Scala e dallo scrocchiare del parquet.

Trattoria Al Garghet Milano
Courtesy of Al Garghet

Antica Trattoria Milanese Al Garghet

Il menù è naturalmente il pezzo forte: rigorosamente all’insegna della tradizione e trascritto interamente a mano in dialetto milanese! Un vero e proprio punto di riferimento per scoprire l’antica gastronomia lombarda.

Oltre al famoso gnocco fritto, tra i pezzi forti c’è senza dubbio l’Orecchia d’Elefante, la celebre “cuteleta del Garhet” ovvero una gigantesca cotoletta alla milanese come la tradizione comanda e naturalmente non ci si può tirare indietro!

Un altro immancabile classico è il risotto alla milanese, impossibile esimersi dall’assaggiarlo proprio qui in questo accogliente tempio della tradizione.

Cucina milanese tradizionale Al Garghet

Se potete fermarvi più giorni a Milano, prendete in considerazione anche una visita all’immancabile Pinacoteca di Brera, a Palazzo Clerici o un tour notturno con il Percorso dei Segreti alla scoperta dell’Archivio Storico e del Sepolcreto della Ca’ Granda, o ancora una visita allaCripta di San Sepolcro dell’omonima piazza di cui parlavamo prima.

Spero che questo itinerario vi sia piaciuto, a questo punto non resta che augurarvi un buon viaggio a Milano!

Abbiamo avuto l’occasione di scoprire l’anima più autentica di Milano in collaborazione con Hotels.com che ci ha offerto queste fantastiche esperienze! 

Ringraziamo anche l’agenzia ThreePipe per aver scelto il nostro blog 🙂 

Leave a Comment