Cara Napoli

Galleria Borbonica: un affascinante percorso alla scoperta della Napoli sotterranea

Galleria-Borbonica-visita-sotterranei-Napoli

La Galleria Borbonica, conosciuta anche come Tunnel Borbonico, è un percorso alla scoperta dei suggestivi sotterranei di Napoli che, inaugurato nel 2010, ha conquistato in pochissimo tempo l’attenzione del pubblico attestandosi ben presto tra i siti da non perdere durante una visita alla città partenopea.

Galleria Borbonica: un po’ di storia

Visitare il Tunnel Borbonico significa immergersi in cinquecento anni di storia e avere la possibilità di toccare con mano l’ingegneria civile di un percorso che ha del singolare.

Tutto ebbe inizio nel 1853 quando Ferdinando II di Borbone incaricò l’arch. Errico Alvino della realizzazione di un passaggio sotterraneo che fungesse da via di fuga e collegasse il Palazzo Reale con piazza Vittoria per la sua vicinanza strategica al mare e alle caserme.

Non si trattò affatto di un’opera di semplice realizzazione: durante gli scavi furono intercettate più volte le cisterne d’acque che rifornivano le abitazioni del centro e che richiesero dei veri e propri capolavori architettonici per ovviare al problema. Ad osservare oggi il Tunnel Borbonico sembra impossibile pensare che un’opera di questo tipo sia stata realizzata in soli 3 anni considerando che i lavori furono eseguiti del tutto manualmente con martelli, picconi e cunei.

La storia della Galleria Borbonica

Durante i bombardamenti della II Guerra Mondiale questi ambienti diventarono il rifugio di molti napoletani  e ripercorrerli oggi significa rivivere in maniera estremamente toccante quei momenti bui tra incisioni sui muri, reperti e oggetti personali di chi tutto sommato nel sottosuolo aveva provato a condurre un’esistenza normale guardando con ottimismo al futuro. In alcuni ambienti si possono distinguere nitidamente giocattoli, giacigli di fortuna e suppellettili che riportano indietro nel tempo mentre la guida che accompagna i visitatori fa risuonare l’eco della sirena che annunciava l’arrivo dei bombardamenti.

Visita al tunnel borbonico di Napoli

Cosa vedere a Napoli: la Galleria Borbonica

galleria borbonica - ingresso vico grottone

La visita alla Galleria Borbonica è un’esperienza da pelle d’oca.

Galleria Borbonica: quale percorso scegliere? 

La visita alla Galleria Borbonica offre l’opportunità di scegliere tra 4 percorsi, uno più affascinante dell’altro e tutti con un itinerario ad hoc che permette di scoprire aree diverse del sito. Naturalmente l’accesso avviene solo in compagnia di guide specializzate. Siete pronti per scoprire i dettagli di ciascun percorso? Ecco quindi alcune dritte e informazioni utili per guidarvi nella scelta.

Galleria Borbonica – Percorso standard

Se è la prima volta che visitate il Tunnel Borbonico il percorso standard è probabilmente quello più indicato perché consente di visitare un maggior numero di ambienti.

Questo straordinario viaggio vi condurrà nelle viscere della città alla scoperta delle auto e moto d’epoca sequestrate ai tempi in cui questi ambienti avevano ospitato un deposito giudiziario, nonché alla visita dell’acquedotto del ‘600, del percorso militare ottocentesco e dei suggestivi ricoveri utilizzati durante la II Guerra Mondiale.

Il percorso completo dura 1 ora e 15 minuti, è assolutamente adatto a chi soffre di claustrofobia e si svolge rigorosamente in compagnia di guide specializzate.

Visita alla Galleria Borbonica: orari e prezzi

Visita alla Galleria Borbonica: ex deposito giudiziario

Tunnel borbonico: la visita alla scoperta della Napoli sotterranea

Ingressi Percorso standard:

  • Vico del Grottone 4 (a soli 100 metri da Piazza del Plebiscito)
  • Via Morelli 61 (accedendo dall’ingresso pedonale del Parcheggio Morelli)

Giorni e orari di apertura:

Il percorso standard è accessibile dal pubblico nei giorni di venerdì, sabato, domenica e festivi ad orari prestabiliti: 10.00; 12:00; 15.00; 17.00

Biglietti online & prenotazione: 

I biglietti per il percorso standard della Galleria Borbonica possono essere acquistati online e l’ingresso è solo su prenotazione. Per gli adulti il costo del biglietto è di 10 euro, 5 euro per ragazzi dagli 11 ai 13 anni, gratis fino a 10 anni. In fase di acquisto fate attenzione a selezionare il biglietto giusto a seconda dell’ingresso che avete scelto per accedere al sito.

Galleria Borbonica – Percorso Avventura

Il Percorso avventura è uno dei più gettonati tra quelli proposti per la visita del Tunnel Borbonico e il suo nome fa subito intuire il motivo. A cosa deve la sua popolarità? Alla possibilità di visitare la Galleria Borbonica in zattera!

Dotati di elmetto e torcia avrete l’occasione di navigare sulla falda acquifera sotterranea di Napoli. L’aspetto che colpisce di più  è il fatto di visitare in questa maniera così suggestiva la galleria abbandonata di quella che avrebbe dovuto essere la stazione della linea LTR (Linea Tranviaria Rapida) che non fu mai completata.

Galleria Borbonica: il percorso avventura in zattera
Photo credits: Galleria Borbonica – Vittorio Sciosia

Durante il percorso si scoprirà da vicino l’antico mestiere del pozzaro osservando le eccezionali lavorazioni idrauliche realizzate all’interno di una cisterna risalente al 1400. La visita termina con l’esplorazione della sala delle auto d’epoca e dello scavo ottocentesco dove l’emozione si fa sentire osservando da vicino le incisioni dei nomi e dei pensieri dei napoletani che in quegli ambienti bui avevano trascorso ore e giorni interminabili durante i bombardamenti della II Guerra Mondiale.

Tunnel Borbonico: le incisioni della II

Il percorso completo dura 1h e 25 minuti ed è sconsigliato a chi soffre di claustrofobia o ha problemi motori.

Ingresso Percorso Avventura:

Unico accesso in Via Morelli 61 (ingresso pedonale del Parcheggio Morelli)

Giorni e orari di apertura: 

Il percorso Avventura è accessibile dal pubblico nei giorni di venerdì, sabato, domenica e festivi ad orari prestabiliti: 10.00; 12:00; 15.00; 17.00

Biglietti online & prenotazione:

I biglietti per il Percorso Avventura sono acquistabili sul sito e l’accesso è consentito solo su prenotazione.

Il costo è di 15 euro per gli adulti, 10 euro dai 10 ai 15 anni. Il percorso è accessibile dai 10 anni in su in compagnia di un adulto.

Galleria Borbonica – Via delle Memorie

La Via delle Memorie è un altra punta di diamante nell’offerta turistica della Galleria Borbonica di Napoli. Il vero protagonista di questo percorso è senza dubbio l’acquedotto sotterraneo dove complice una cisterna piena d’acqua risplendono sulle pareti circostanti colori e riflessi che creano un gioco di luce che ha dell’eccezionale. Non sono necessarie tante parole per descrivere la bellezza di questo ambiente, è sufficiente dare un’occhiata alle foto ufficiali del percorso per farsi un’idea precisa di quello che si andrà a visitare.

Galleria Borbonica: la Via delle Memorie
Photo courtesy: Galleria Borbonica
Galleria Borbonica: quale percorso scegliere?
Photo courtesy: Galleria Borbonica

La via delle Memorie ha inizio con la visita al cortile ottagonale e allo scalone del Palazzo Serra di Cassano. Proseguendo negli ambienti che un tempo ospitavano la falegnameria del Palazzo si arriva ad un raccolto museo della guerra che racchiude al suo interno i numerosi reperti ritrovati durante i lavori di scavo. Tra le altre particolarità di questo percorso vi è anche la possibilità di visitare le cave da cui veniva estratto il tufo impiegato per la realizzazione del Palazzo.

Il percorso dura 1h e 15 minuti ed è adatto anche per chi soffre di claustrofobia, mentre è sconsigliato per chi ha problemi motori a causa della presenza delle scale.

Ingresso Percorso Via delle Memorie:

Unico accesso in Via Monte di Dio n° 14 – Palazzo Serra di Cassano c/o Interno A14

Giorni e orari di apertura:

Il percorso  è accessibile dal pubblico nei giorni di venerdì, sabato, domenica e festivi ad orari prestabiliti: 11.00; 16:00.

Biglietti online & prenotazione:

I biglietti sono acquistabili online e l’accesso al sito è consentito solo su prenotazione.

Il ticket di ingresso ha un costo di 10 euro per gli adulti e 5 euro per i bambini dagli 11 ai 13 anni.

Galleria Borbonica – Speleo Light

Se cercate una visita davvero insolita e vi piacerebbe calarvi per un’ora nei panni di uno speleologo allora scegliete il percorso Speleo Light!

Dopo aver indossato l’elmetto con la luce frontale avrete la possibilità di esplorare gli strettissimi cunicoli dell’antico acquedotto sotterraneo osservando le incisioni e i simboli misteriosi realizzati sulle pareti dai pozzari.

Galleria Borbonica Napoli: il percorso Spelo Light
Photo credits: Galleria Borbonica

Trattandosi di un sito che è tuttora oggetto di scavi e processi di recupero, spesso le guide cambiano gli itinerari accompagnando i visitatori alla scoperta di nuove aree e di nuovi reperti. Si potrebbe definire una visita in continua evoluzione ma soprattutto mai banale.

Il percorso ha una durata totale di 1h e 30 minuti ed è decisamente sconsigliato per chi soffre di claustrofobia o ha difficoltà motorie.

Ingresso Percorso Speleo Light:

Unico accesso in Via Morelli 61 (ingresso pedonale del Parcheggio Morelli)

Giorni e orari di apertura:

Il percorso è accessibile dal pubblico nei giorni di venerdì, sabato, domenica e festivi ad orari prestabiliti: 11.00; 16:00.

Biglietti online & prenotazione:

Anche in questo caso i biglietti sono acquistabili online e l’accesso è consentito solo su prenotazione.

Il biglietto ha un costo di 15 euro e include le attrezzature necessarie alla visita del sito.

Dove parcheggiare per visitare la Galleria Borbonica?

Infine un’informazione di tipo pratico: il parcheggio più comodo in assoluto è sicuramente il Garage Morelli che offre l’accesso diretto per i percorsi Standard, Avventura e Speleo Light.

Ma si sa la comodità si paga e la tariffa oraria è di 4 euro, per cui bisogna tenerne conto se dopo la visita alla Galleria Borbonica si vuole approfittare per fare anche una bella passeggiata nei dintorni. In questo caso conviene sicuramente provare a cercare un posto in strada alla vicina Riviera di Chiaia dove la tariffa oraria è di circa 1,5 euro. Risparmierete e avrete occasione di fare una passeggiata nel salotto della città 🙂

Galleria Borbonica o Napoli Sotterranea?

Chiudiamo questo lungo viaggio alla scoperta della Galleria Borbonica con una delle domande più classiche: conviene visitare la Galleria Borbonica o Napoli Sotterranea? 

Non esiste una risposta giusta e tutto dipende dal tempo che si ha a disposizione e dal percorso che si reputa più suggestivo, ma è evidente che entrambi i siti meritano assolutamente una visita.

Contrariamente a quanto alcuni credono si tratta di due percorsi del tutto diversi, l’aspetto principale che hanno in comune è sicuramente l’esser stati entrambi degli importanti rifugi durante la II Guerra Mondiale e per questo recano inevitabilmente delle tracce molto suggestive di quegli anni.

Se invece poniamo l’attenzione su quale dei due siti sia più antico vince sicuramente Napoli Sotterranea: mentre il suo complesso intreccio di cunicoli risale all’epoca greco-romana e permette un viaggio lungo ben 2400 anni, il Tunnel Borbonico fu concepito dai Borbone in un’ottica di strategia militare nel 1853 e quindi si tratta senza dubbio di un sito più recente. Entrambi hanno una propria storia specifica e del tutto singolare da raccontare, per cui nel dubbio conviene visitarli tutti e due.

Sono certa che resterete a bocca aperta per le bellezze che Napoli sa regalare ai suoi visitatori 🙂

Leave a Comment