Cosa vedere a Brienno sul Lago di Como

Cosa vedere sul Lago di Como: Brienno

Se amate i paesaggi di lago e vi piacciono i borghi allora non dovreste perdervi una passeggiata a Brienno, un gioiellino fatto di strade labirintiche a pochi chilometri da Como

Per quanto sia una località poco conosciuta e lontana dalle rotte turistiche tradizionali del Lago di Como, Brienno stupisce per la particolarità delle sue viuzze in pietra che tra una curva e l’altra, saliscendi vari e angoli bui si tuffano a sorpresa nel blu del lago. 

Scopriamo insieme perché visitare Brienno e cosa vedere nei dintorni per una passeggiata all’insegna del relax e della natura. 

Dove si trova Brienno

Situato sulla sponda occidentale del Lago di Como, Brienno dista solo un’ora d’auto da Milano e circa venti minuti da Como. 

Dopo aver attraversato le rinomate località di Moltrasio, Carate Urio e Laglio (che vi consigliamo di ammirare dall’auto considerando che non c’è un vero e proprio passeggio) si arriva a Brienno. Qui la maggior parte dei turisti tende a proseguire perdendosi quello che è conosciuto come l’antico borgo labirinto. Se non riuscite a parcheggiare all’inizio del paese non temete! Attraversandolo noterete dei cartelli che indicano un parcheggio a bordo strada pochi metri più avanti, solitamente più tranquillo, dove dovrebbe essere più semplice trovare posto.

Cosa vedere a Brienno

La Chiesa dell’Immacolata e le testimonianze della Linea Cadorna

La prima cosa che vedrete a Brienno è la magnifica Chiesa dell’Immacolata, situata proprio alla fine del borgo in posizione svettante sul Lago di Como.

Dallo stile settecentesco questo gioiello poco conosciuto fu costruito nel XVII secolo e probabilmente restaurato nel 1865, mentre la realizzazione del campanile sembrerebbe risalire alla metà del secolo successivo. Raggiungendo la Chiesa dell’Immacolata vi ritroverete davanti non soltanto un pregevole esempio di architettura ma anche un panorama davvero suggestivo che spazia da Como a Tremezzina. 

Non solo: proprio qui, sotto il sagrato della Chiesa, è possibile fare un salto nel passato ai tempi della prima guerra mondiale osservando una fortificazione appartenente alla linea Cadorna della quale possiamo riconoscere ancora oggi bunker, stanze di servizio e gallerie.

Il borgo labirinto e la Chiesa dei Santi Nazaro e Celso

Incastonate tra lago e montagna le strette viuzze in pietra fanno di Brienno uno dei borghi più belli d’Italia e del Lago di Como. 

Il cuore del suo centro storico è un susseguirsi di stradine e saliscendi dominate da mattoni in pietra, antichi lanternini e angoli bui che improvvisamente lasciano spazio ad un salto nel blu del lago in un fortissimo contrasto di luminosità. 

Troppo spesso si sente dire “qui il tempo sembra essersi fermato”, ma bando ai cliché a Brienno è proprio vero. In un’atmosfera tranquilla e ovattata le sue stradine sono rimaste immutate e prima di ricondurvi alla fine del borgo Brienno regala un’altra meraviglia: la Chiesa dei Santi Nazaro e Celso, proprio a picco sul lago! 

Secondo la ricostruzione offerta da alcuni documenti l’edificio potrebbe risalire alla fine del XIII secolo, ma ciò che è certo è la bellezza del suo stile barocco che si staglia sulla riva del lago.

Brienno sul Lago di Como

Se a questo punto vorreste visitare Brienno e delineare un itinerario che comprenda altri punti di interesse nei dintorni non possiamo che suggerirvi una passeggiata ad Argegno, a soli 5 minuti di auto, dove avrete modo di ammirare una delle viste panoramiche più belle del Lago di Como grazie alla funivia di Argegno-Pigra

Buona esplorazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *