Cosa vedere a Capri: l’isola azzurra del Golfo di Napoli

Cosa vedere a Capri

Panorami splendidi e paesaggi ameni che sbucano tra le viuzze del centro. Colori ed essenze inebrianti che raccontano le specialità gastronomiche tipiche del territorio nonché l’antica tradizione dell’arte profumiera, da sempre fiore all’occhiello di questo tesoro della natura.

Sto parlando di Capri, l’isola dai lineamenti sinuosi simili a quelli di una sirena adagiata nel Golfo di Napoli. La sua bellezza ammaliante l’ha resa celebre in tutto il mondo come la regina delle isole campane e non a caso il suo fascino non ha mai conosciuto battute d’arresto. Chi ha la fortuna di visitarla resta inevitabilmente incantato e non può che tornare a casa con gli occhi colmi di meraviglia. Siete pronti dunque per questo viaggio nel blu alla scoperta di cosa vedere a Capri? 🙂

Cosa vedere a Capri in un giorno

L’arrivo a Capri è un momento magico. Quando il traghetto si avvicina lentamente al porto la maggior parte dei turisti resta già colpito dalla bellezza delle sue coste e dai colori sgargianti delle casette che puntellano il territorio scosceso.

Se volete visitare Capri in un giorno il primo consiglio è quello di prendere uno dei primi traghetti al mattino presto e ripartire in tarda serata così da avere quante più ore possibili per godersela al meglio.

Un caffè nella celebre Piazzetta di Capri

L’arrivo al porto vi catapulterà nell’allegra vivacità di Marina Grande dove inizierete subito a scoprire come ci si muove sull’isola di Capri. Iniziamo subito col dire che lo sbarco di auto e moto da parte dei non residenti non è consentito. Del resto Capri è un’isola molto piccola che va vissuta a piedi o servendosi comodamente dei suoi piccoli bus che, oltre a condurvi a destinazione, vi offriranno l’occasione di ammirare al costo di pochi euro dei panorami eccezionali da una prospettiva diversa e in alcuni tratti così a picco sul mare da far venire le vertigini!

Una volta arrivati al porto di Marina Grande la prima cosa da fare è acquistare il biglietto per la Funicolare, senza dubbio il mezzo di trasporto più comodo per raggiungere nel giro di pochi minuti la famosissima piazzetta di Capri, amato ritrovo di residenti, vip e turisti nonché vero punto d’accesso alla bellezza isolana. Il tragitto in funicolare si inerpica tra le limonaie e offre già una piccola anticipazione del panorama che potrete ammirare una volta arrivati su. Dopo aver scattato le foto di rito concedetevi un caffè Al piccolo Bar: vi costerà senza dubbio molto di più rispetto al solito ma sarà l’occasione per osservare con calma il vivace andirivieni della piazzetta e sentirsi parte della vita isolana per una buona mezz’ora.

La piazzetta di Capri e un caffè al Piccolo Bar

Una passeggiata tra le lussuose boutique di Via Camerelle

Dopo il caffè è il momento di scoprire il cuore pulsante del centro di Capri, ovvero le sue celebri viuzze dello shopping, tra cui in particolare la famosa Via Camerelle dove i migliori brand del mondo si contendono l’attenzione di turisti e residenti tra vetrine luccicanti e proposte d’acquisto a cinque zeri. Qui anche gli hotel non sono da meno e seguendo la strada vi ritroverete davanti al famoso Hotel Quisisana, il più importante (e caro) dell’Isola di Capri, una vera e propria istituzione.

Un momento di relax panoramico ai Giardini di Augusto con vista d’eccezione sui Faraglioni di Capri

Non lasciatevi ingannare dallo sfarzo visto finora, Capri è molto più di questo e la sua vera ricchezza è l’impareggiabile bellezza del territorio. Volete una prova? Proseguite seguendo le indicazioni per i Giardini di Augusto, un’oasi coloratissima con un panorama d’eccezione a far da sfondo: i celebri Faraglioni di Capri. Lo scorcio più fotografato dell’isola è proprio qui, tra il profumo dei fiori e la rigogliosa vegetazione della macchia mediterranea. C’è da pazientare un po’ per scattare una bella foto ricordo, ma questo scenario da favola fa gola a tutti ed è inutile dire che ne vale assolutamente la pena.

Con le sue terrazze fiorite i Giardini di Augusto offrono non solo un’eccezionale prospettiva sui Faraglioni ma anche un punto d’osservazione unico sulla baia di Marina Piccola e sulla celebre Via Krupp, che prende in prestito il nome dall’industriale tedesco Friedrich Alfred Krupp che aveva l’abitudine (e che abitudine) di trascorrere le vacanze estive a Capri e che decise di commissionare all’ingegnere Emilio Mayer la realizzazione di una strada che da Marina Piccola raggiungesse l’area della Certosa di San Martino e dei Giardini di Augusto. Il risultato fu straordinario e diede vita ad una delle vie più particolari del mondo a picco sul mare.

Informazioni pratiche – Visita ai Giardini di Augusto a Capri

I Giardini di Augusto sono aperti dalle 10 alle 20 e l’ingresso è gratuito.

La vista panoramica da Anacapri

Anacapri si trova alle pendici del Monte Solaro e domina l’isola di Capri dall’alto della sua posizione sovrastante. Fare una passeggiata ad Anacapri significa immergersi in una dimensione decisamente più intima e meno mondana dove abbondano il fascino dell’antica sartoria napoletana e dei mestieri di artigianato tipici dell’isola, in primis quello legato alla produzione dei celebri sandali capresi, un vanto del made in Italy conosciuto in tutto il mondo. Anacapri dista solo 3 km dal comune di Capri ed è facilmente raggiungibile in bus. Grazie alla sua posizione offre un panorama impareggiabile e anche se solo per una breve passeggiata non ci si può esimere dal visitarla.

Un salto nel blu da cartolina con la visita alla Grotta Azzurra

Una piccolissima barchetta a remi è il punto di accesso per uno dei posti più incredibili del mondo: la famosissima Grotta Azzurra di Capri. Siete pronti per scoprire un blu-azzurro che ha dell’inedito? 🙂

Salite a bordo, seguite le indicazioni del barcaiolo e stendetevi sul fondo perché di lì a poco vi stupirete di quanto è veramente piccolo il punto di accesso alla Grotta Azzurra (e con questa foto potete farvi un’idea!), lunga circa 60 metri e larga circa 25 metri.

L’accesso è strettamente sottoposto alle condizioni del mare e avviene con un piccolo slancio che il barcaiolo infonde all’imbarcazione grazie ad una catena aggrappata alla roccia che sovrasta la grotta.

Non appena gli occhi si abituano al buio iniziale pochi secondi dopo la magia: la barca sembra volare anziché galleggiare su un mare dagli incredibili riflessi azzurri. Se finora avevate pensato che le immagini del web fossero fortemente ritoccate dovrete ricredervi. L’atmosfera è resa ancora più caratteristica dai barcaioli che sono soliti intonare alcune delle canzoni più famose del repertorio napoletano e isolano.

Il tour dura solo pochi minuti ma resta nel cuore.

Informazioni pratiche – Visita alla Grotta Azzurra di Capri:

Il tour ha un costo di 14 euro e il biglietto deve essere acquistato direttamente sul posto.

L’essenza di Capri con il giro dell’Isola in barca

Se la coda per l’ingresso alla Grotta Azzurra non vi ha rubato troppo tempo, un’altra esperienza è d’obbligo prima di lasciare Capri: il giro dell’isola in barca.

Si dice che un viaggio a Capri non potrà mai dirsi completo senza averla vista dal mare e senza aver ammirato da vicino le sue coste frastagliate e gli imponenti Faraglioni, ed è proprio così. Abbiamo perso il conto di quante volte siamo stati a Capri e di quanti giri dell’isola abbiamo fatto, ma vi assicuriamo che ne vale sempre la pena ed ogni volta è emozionante come la prima 🙂

Per darvi un’idea dei costi, vi segnalo che la compagnia Laser Capri propone due tipi di tour a seconda del tempo a disposizione:

  • Giro dell’isola con sosta alla Grotta Azzurra: dura circa 2 ore e costa 18 Euro (acquistato online costa 17 euro) – l’ingresso alla Grotta Azzurra si paga a parte (14 euro)
  • Giro dell’isola senza sosta alla Grotta Azzurra: dura 1 ora e costa 18 euro (acquistato online costa 17 euro)

Il tour dell’isola consente di ammirare da una prospettiva unica la splendida Grotta Bianca e l’Arco Naturale con un passaggio mozzafiato tra i Faraglioni per una foto ricordo d’eccezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *