L'emozione di un viaggio

L'emozione di un viaggio

Spagna

Cosa vedere a Siviglia: Plaza de España e Real Alcázar

Cosa vedere a Siviglia: Plaza de Espana

“Quien no ha visto Sevilla, no ha visto maravilla” dice il detto e difficilmente non sarete d’accordo!

Il viaggio a Siviglia è stato sicuramente il modo migliore per dare il benvenuto al 2019 e iniziare subito l’anno nuovo con il piede giusto.

L’Andalusia è una di quelle regioni che ci ha sempre ispirato in modo particolare, forse perché per affinità culturale abbiamo sempre provato un’attrazione molto forte e per iniziare a scoprirla non potevamo che partire dal cuore pulsante.

Siviglia è una città che rapisce per la sua incredibile bellezza fatta di contaminazioni culturali e resa famosa per l’evidente impronta araba facilmente riconoscibile nello stile dei suoi principali monumenti, retaggio di una dominazione che forgiò questi territori per quasi 8 secoli.

Il centro storico di Siviglia è uno dei più grandi d’Europa, estendendosi su una superficie di circa 4 km² di cui buona parte è stata resa pedonale, motivo per cui le passeggiate in città sono davvero piacevoli.

La sensazione è notevolmente acuita dal suo clima fantastico, praticamente sempre soleggiato e mite anche durante il periodo invernale! Noi l’abbiamo visitata a gennaio, per loro è il periodo più freddo dell’anno eppure durante i 4 giorni di permanenza la temperatura è sempre stata di 18-20 gradi con un meraviglioso sole caldo che invogliava a girovagare senza mai rientrare in hotel! Insomma, il paradiso per i freddolosi e per gli amanti come noi del bel tempo perenne! 🙂

Come scegliere dunque il periodo migliore per visitare Siviglia? Tutto dipende dalle proprie esigenze personali ma soprattutto dal grado di sopportazione del caldo! In estate le temperature sono tendenzialmente molto alte, quindi se soffrite il caldo scegliete senza dubbio il periodo primaverile o dell’autunno-inverno.

In ogni caso, questo grafico vi aiuterà ad avere un’idea delle temperature medie previste mese per mese.

Clima_quando andare a Siviglia

Il centro storico di Siviglia è senza dubbio uno dei più belli d’Europa e bastano poche ore in città per capirne il motivo. Non a caso, ospita tre punti di interesse dichiarati patrimonio mondiale dall’UNESCO: la Cattedrale, il Real Alcázar e l’Archivio delle Indie, ma a Siviglia c’è molto di più.

Plaza de España 

La prima cosa che abbiamo pensato arrivando a Plaza de España? Senza dubbio la piazza più bella vista finora! Progettata in occasione dell’Expo del 1929,  Plaza de España con la sua ampia forma semicircolare che si estende su ben 50.000 metri quadrati rappresenta l’abbraccio della Spagna. La ricchezza dei dettagli che la compongono lascia a bocca aperta in un connubio perfetto tra il barocco e lo stile rinascimentale. La piazza è famosissima per i mosaici e le ceramiche tipiche degli azulejos della zona che ne decorano ogni angolo, creando un magnifico colpo d’occhio. Vista la sua estensione e tutto quello che ha da raccontare, conviene mettere in preventivo di trascorrervi molto tempo; tra una foto e l’altra, senza nemmeno accorgervene, vi ritroverete a girovagare per Plaza de España anche per diverse ore! Due torri, una maestosa fontana, un canale e 4 ponti che simboleggiano i 4 regni di Spagna sono gli elementi principali di questa piazza che inevitabilmente vi resterà nel cuore. Qui la storia dell’Andalusia e della Spagna in generale trasudano da ogni cm: al di sotto dell’edificio principale, troverete 48 panche riccamente decorate dove per ciascuna di esse un medaglione reca l’immagine di importanti personaggi spagnoli.

Cosa vedere a Siviglia: Plaza de España

Siviglia: Plaza de España

Siviglia_storia_Plaza de España

Cosa non perdersi a Siviglia_Plaza de España

plaza de espana siviglia immagini

plaza de españa sevilla

plaza de españa_azulejos_sevilla

Plaza de espana_di sera_siviglia

Plaza de espana_di sera_siviglia

3 cose da non perdere a Plaza de España:

  • Giro in barca a remi per “navigare” Plaza de España e viverne la sua bellezza da una prospettiva diversa. Un giro di 35 minuti costa solo 6 euro! 🙂
  • Spettacolo gratuito di flamenco: è proprio in Andalusia che nasce il flamenco e a Plaza de España si può assistere ad un’esibizione di danzatrici locali (anche piuttosto lunga) per ammirare questa danza davvero affascinante a costo zero! 😉
  • Tour della città in carrozza: un’altra esperienza che non può mancare è il tour di Siviglia in carrozza per scoprire comodamente e dalla prospettiva più tipica i punti più belli del centro storico. La passeggiata dura dai 30 ai 45 minuti a seconda del traffico ed ha un costo di 45 euro. Durante il tour, il vostro accompagnatore vi guiderà alla scoperta della storia di Siviglia e potrete ammirarne i monumenti principali: partendo da Plaza de España, attraverserete il meraviglioso Parque de María Luisa e passerete dinanzi alla Real Fábrica de Tabacos (attualmente l’Università di Siviglia). A questo punto, arriverete in Plaza del Triunfo dove sarà possibile ammirare la Cattedrale e la Giralda di Siviglia, nonché lo splendido Real Alcázar. Qui di solito l’accompagnatore si ferma per qualche minuto per scattarvi un po’ di foto ricordo 🙂 Terminata la sosta fotografica, il tour riprenderà e rientrando verso Plaza de España, potrete ammirare da vicino la Torre del Oro, il fiume Guadalquivir e sullo sfondo le casette colorate del quartiere Triana. Questo è sicuramente un ottimo modo per avere una panoramica dei punti principali della città se avete poco tempo a disposizione per girarla tutta.

Tour in carrozza_cavallo_siviglia

Real Alcázar de Sevilla 

Sicuramente una delle cose che vi stupirà di più durante il viaggio a Siviglia. Dirvi che è una meraviglia che stupisce in ogni singolo dettaglio e in tutti gli ambienti che lo compongono sarebbe assolutamente riduttivo. Prima di entrarci, non ci si rende conto di ciò che custodisce al suo interno quello che è il palazzo reale più antico di Europa, simbolo per eccellenza delle culture che hanno dominato Siviglia nel corso dei secoli plasmandone la storia. La storia di questo luogo il cui nome deriva dall’arabo القصر, al-qaṣr, e significa “palazzo”, trova le sue origini nella costruzione del primo nucleo che caratterizza il Real Alcázar, voluto dal califfo almohade Abū Yaʿqūb Yūsuf I che lo chiamò al-Muwarraq.

Splendido connubio dello stile moresco-rinascimentale, il palazzo è stato più volte ampliato e modificato nel corso della sua storia, ma è nel 713 che con la conquista della città da parte degli arabi inizia ad assumere le sembianze che ha oggi.

Ma fu Pietro I di Castiglia, conosciuto come “Pietro il Giustiziere” o “Pietro il Crudele” tra i suoi sostenitori e detrattori, a fare la differenza. Proprio sotto il suo controllo tra il 1356 e il 1366, il Palazzo assunse lo stile mudéjar, ovvero il connubio perfetto tra l’arte cristiana e quella araba che oggi ci stupisce durante la sua visita.

L’ingresso avviene dalla Puerta del Leon in Plaza del Triunfo e da quel momento sarete letteralmente risucchiati nella bellezza del Palazzo e della sua storia. Pensare di poter riassumere quest’ultima in poche righe è davvero impossibile, infatti un consiglio che ci sentiamo di darvi dalla nostra esperienza è sicuramente quello di acquistare una visita guidata del Palazzo per esser certi di averne una panoramica più definita di tutto quello che ha da raccontare.

La visita entra nel vivo con l’ingresso al Patio de las Doncellas, il Patio delle fanciulle, il cui nome deriva dall’antica leggenda secondo la quale i Mori chiedevano ogni anno ai Regni cristiani di Spagna un dazio di 100 vergini che venivano seviziate. Ma per quanto il nome del luogo richiami alla mente un’orribile immagine, è impossibile non restare affascinati dal suo stile arabeggiante e dalle meravigliose maioliche, protagoniste di ogni singolo cm, creando di giorno con i riflessi del sole un immenso gioco di luci e sfumature cromatiche.

Real Alcazar Siviglia_come evitare le code

Real Alcazar_Siviglia_Patio de las Doncellas

Real Alcazar Siviglia_biglietti visita

Real Alcazar_Siviglia_maioliche_dettagli

Real Alcazar_visita guidata_Getyourguide

Real Alcazar_visita guidata_Getyourguide

Biglietti saltafila Real Alcazar_Siviglia

Una menzione a parte la merita sicuramente il Salon de Embajadores (Salone degli Ambasciatori) creato da Carlo V, decisamente la sala più suggestiva di tutto il palazzo. Il soffitto con l’immensa cupola in legno interlacciato in stile moresco è mozzafiato e tutto intorno la vista si perde nell’ammirare gli incredibili dettagli decorativi della sala. Il fregio che corre al di sotto della cupola reca i ritratti dei re spagnoli. Credo che le immagini possano parlare più di tante altre parole e del resto il Real Alcázar è stato scelto come set di eccezione per alcune importanti produzioni cinematografiche come Le Crociate e il Trono di Spade.

Salón de Embajadores_Sevilla

Salón de Embajadores_Real Alcazar_Sevilla

Salón de Embajadores_Real Alcazar_Sevilla

Salón de Embajadores_Real Alcazar_Sevilla

Cosa vedere_Real Alcazar_Siviglia

Cosa vedere_Real Alcazar_Siviglia

I giardini del Real Alcázar rappresentano un’altra meraviglia di questo splendido palazzo: uno spazio immenso popolato da una moltitudine di aranci e palme, gazebi e panchine dove rilassarsi all’interno di una vera e propria oasi nel cuore della città per un’esperienza esotica da non perdere! All’ingresso nei giardini, le prime cose che ammirerete sono la fontana di Nettuno che domina l’area circostante e la Galleria dei Grotteschi realizzata dal milanese Vermondo Resta con l’obiettivo di creare un ornamento architettonico in grado di richiamare la natura. Tra natura, profumi, labirinti, maioliche ed azulejos, questi giardini sono un’esperienza sensoriale a 360° di cui vi resterà impresso sicuramente il profumo degli aranci.

real alcazar di siviglia_giardini

Giardini_Real Alcazar_siviglia

Visita guidata_giardini_Real Alcazar_siviglia

Visitare giardini_Real Alcazar_Siviglia

Visita ai giardini del Real Alcazar di Siviglia

Pausa pranzo rigenerante: dal momento che la visita al Real Alcázar e ai suoi giardini richiede parecchie ore, è utile sapere che all’interno dei giardini c’è una caffetteria dove è possibile fermarsi per il pranzo. Ci si può accomodare sia all’interno che all’esterno, ma noi abbiamo preferito i tavolini all’aria aperta per goderci il meraviglioso clima di Siviglia! Occhio che quest’area è dominata da splendidi esemplari di pavoni che però sono perennemente affamati e cercheranno in tutti i modi di strapparvi qualche bocconcino… Non lasciatevi incantare dal loro fascino! 😀

Pavone_Real Alcazar_siviglia

Informazioni utili per organizzare la visita al Real Alcázar

Prenotare la visita: La particolarità del Palazzo è conosciuta in tutto il mondo e inutile dire che se non si prenota l’ingresso, le code per accedere al Real Alcázar sono davvero lunghissime e potrebbero costarvi anche 2-3 ore di attesa.

Sul sito ufficiale è possibile acquistare i biglietti saltafila anche comprensivi di audioguida. Il costo è di 18.5 per l’ingresso più l’audioguida disponibile anche in italiano. Acquistando invece il biglietto comprensivo di Visita generale + Cuarto Real Alto con audioguida il costo sale a 23 euro.

Cosa fare se non si trova disponibilità? Vista la fama del posto può capitare di non trovare nessuna disponibilità oraria nei giorni che si hanno a disposizione. A noi infatti è capitato così e a quel punto abbiamo optato per un tour con visita guidata in italiano di Getyourguide.it. Sul sito ne troverete tantissimi e per tutte le tasche, ma noi abbiamo scelto quello per piccoli gruppi della durata di 1h e 30 e ne siamo rimasti davvero molto soddisfatti. A guidarci c’era Andreas, bravissimo nel farci appassionare ancora di più alla storia del palazzo tenendo sempre viva l’attenzione con aneddoti e curiosità particolari. Insomma, consigliato 🙂 Il costo del tour in questo caso è di 30 euro a persona.

Orari di ingresso: Periodo ottobre-marzo: da lunedì a domenica, dalle 9.30 alle 17.00 Periodo aprile – settembre: da lunedì a domenica, dalle 9.30 alle 19.00

Real Alcazar di Siviglia_come organizzare la visita

Alla fine di questo viaggio mi sono resa conto di una cosa… L’Andalusia fa bene all’anima!

Stay tuned per i prossimi punti di interesse da non perdere a Siviglia e intanto lasciateci un commento per farci sapere cosa ne pensate e non esitate a scriverci se avete bisogno di qualche informazione aggiuntiva 🙂

Germania

Ravennaschlucht: i mercatini di Natale nella Foresta Nera

Mercatini di Natale_Ravennaschlucht_Germania_Friburgo

Sicuramente l’attrattiva più particolare della regione della Foresta Nera, i mercatini di Natale che illuminano lo splendido contesto naturalistico delle Gole del Ravenna (Ravennaschlucht) meritano da soli il viaggio a Friburgo.

Qui nel cuore della Foresta Nera dove il torrente Ravenna scorre silenzioso tra gli alberi, ogni anno si organizzano i mercatini di Natale più suggestivi della Germania!

Ad accogliere i visitatori un grandissimo orologio a cucù perfettamente funzionante per ricordare che in questa zona la produzione degli orologi è una vera e propria arte.

Ritagliatevi un momento per visitare lo shop degli orologi a cucù: i prezzi di questi prodotti di eccellente manifattura artigianale sono ovviamente proibitivi, ma vale la visita già solo la possibilità di vederli tutti in funzione e ammirarli in ogni dimensione!

Mercatini di Natale Ravennaschlucht Gole di Ravenna

Orologi a cucù_Germania_Foresta nera

Al di sotto del viadotto ferroviario di Hollentalbahn, reso protagonista dell’intero scenario dai suoi giochi di luce, sono tante le casette di legno che ospitano i produttori di artigianato locale. Anche qui ovviamente sono imprescindibili le soste gastronomiche per scoprire le prelibatezze locali e riscaldarsi dal freddo che in un contesto così naturalistico e del tutto privo di ripari si fa sentire in maniera più intensa.

Dopo aver curiosato tra gli stand, armatevi di un minimo di resistenza fisica e affrontate la salita che porta al rifugio sulla collina in alto, da cui è possibile ammirare tutta  la vallata in una prospettiva davvero suggestiva. Ne vale assolutamente la pena e la vista vi riempirà gli occhi!

Noi siamo saliti ben due volte per osservare il panorama in tutta la sua particolarità sia di giorno che di sera, quando ovviamente con l’accensione delle luci il paesaggio diventa davvero speciale.

Ravennaschlucht_mercatini di Natale

Mercatini di Natale_Ravennaschlucht_Germania_Friburgo

Ravennaschlucht_mercatini di Natale

Mercatini di Natale_Ravennaschlucht_Germania

Ravennaschlucht_mercatini di Natale

Ravennaschlucht_mercatini di Natale

Mercatini di Natale_Ravennaschlucht_Germania_Friburgo

Al Ravennaschlucht si respira l’atmosfera del Natale nelle sue forme più semplici ma al tempo stesso più belle e conviviali: fermatevi un attimo per godervi la bellezza del posto mentre osservate i locali e i turisti chiacchierare riscaldandosi tutti insieme davanti ai paioli infuocati tra un vin brulè e una tazza di cioccolata calda 🙂

Mercatini di Natale_Ravennaschlucht_Germania_Friburgo

Insomma…il Ravennaschlucht è un’esperienza assolutamente speciale e da non perdere se avete voglia di un mercatino diverso dal solito in un contesto paesaggistico unico.

Come raggiungere i mercatini di Natale del Ravennaschlucht (Gole di Ravenna)

Raggiungere i mercatini di Natale del Ravennaschlucht è molto semplice: in circa 45 minuti si arriva a destinazione, semplicemente acquistando il biglietto ferroviario per la tratta Friburgo – Himmelreich al costo di 4 euro a persona. Una volta arrivati, è a disposizione dei visitatori una navetta gratuita che collega la stazione di Himmelreich alle Gole del Ravenna in circa 15 minuti. La frequenza è di un bus ogni 30 minuti, tenetene quindi conto per il viaggio del rientro cercando di evitare l’affollamento che si crea a ridosso della chiusura dei mercatini.

Orari e prezzi

Dal venerdì al sabato, dalle 15.00 alle 21.00

Biglietti: bambini/ragazzi fino a 16 anni non pagano l’ingresso, gli adulti pagano 4 euro il sabato e la domenica e 3 euro il venerdì.

Per consultare nel dettaglio giorni e orari di apertura di ciascuna edizione vi consigliamo di dare un’occhiata al sito ufficiale. 

Mercatini di Natale_Ravennaschlucht_Germania_Friburgo

A questo punto tocca a voi…avete mai visitato un mercatino all’interno di un contesto naturalistico particolare? 🙂 Raccontatecelo!

Varie

L’anno che verrà: quali saranno le destinazioni del 2019?

2018_2019_capodanno_viaggi

E così siamo già all’ultimo giorno di questo 2018.

Un anno senza dubbio intensissimo ma che potremo ricordare anche per i tanti viaggi che l’hanno caratterizzato e che ci sono rimasti nel cuore.

Oltre alle tappe di breve durata e ai weekend in giro per l’Italia e l’Europa, questo 2018 ci ha regalato soprattutto 3 mete che sognavamo da tantissimo tempo:

  • l’Olanda e la magica atmosfera di Amsterdam

Amsterdam_Olanda_blog di viaggi

Amsterdam_Olanda_blog di viaggi

Amsterdam_A'dam lookout

Amsterdam_Olanda_blog di viaggi

Amsterdam_centro_Olanda

Fioritura della lavanda_viaggio in Provenza

Fioritura della lavanda_viaggio in Provenza

Fioritura della lavanda_viaggio in Provenza

Corfù_mare_Grecia

Corfù_mare_Grecia

Corfù_mare_Grecia

Corfù_Grecia_tramonti

Corfù_Grecia_tramonti

Ognuno ha le sue mete del cuore e aver avuto l’opportunità di visitare queste tre che ci ispiravano da tanto ha reso quest’anno davvero eccezionale e al di sopra delle migliori previsioni possibili.

In termini di aspettative, se dovessimo indicarvi una città che in questo 2018 che ci ha colpito molto potremmo dire sicuramente Lione: del suo centro storico e della particolarità dei traboules che caratterizzano la sua storia ne abbiamo parlato approfonditamente e più volte l’abbiamo consigliata come meta meritevole di attenzione fuori dalle rotte turistiche.

Quest’anno siamo tornati poi più volte in Liguria, complice il richiamo irresistibile del mare, e inutile dirlo, tornando a casa ci siamo innamorati ancora di più degli splendidi panorami della nostra Napoli alla quale nel 2019 dedicheremo una bella novità, ma di questo ne parleremo nei prossimi mesi! 🙂

Tornando invece ai bilanci di quest’anno oramai agli sgoccioli, grazie a Momondo abbiamo scoperto quali sono state le mete più convenienti e quelli più popolari dell’anno e tra quest’ultime c’è anche Amsterdam. Finora non abbiamo ancora avuto modo di raccontarvi sul blog del nostro viaggio di maggio in occasione della fioritura dei tulipani, ma chi ci segue sui social sa benissimo quanto l’Olanda ci sia entrata nel cuore!

Se la curiosità vi stuzzica e anche a voi piacciono le classifiche di viaggi, date un’occhiata all’Anno in viaggi 2018 stilato da Momondo per scoprire anche i trend più interessanti del 2019, di cui di seguito vi forniamo un piccolo assaggio 🙂

Ecco a voi le destinazioni di tendenza del 2019:

1. Fort-de-France, Martinica

2. Pointe-à-Pitre, Guadalupa

3. Amman, Giordania

4. Perth, Australia

5. Medellín, Colombia

Prima di salutarci vogliamo chiudere quest’anno con le nostre destinazioni dei sogni del 2019 e scoprire quali sono le vostre 🙂 Intanto iniziamo noi…

  1. Siviglia: l’Andalusia è da tantissimo tempo uno dei sogni nel cassetto, un territorio che per affinità culturale senti di amare prima ancora di averlo visitato!
  2. Barcellona: come avrete capito, la Spagna è una nazione che ci affascina terribilmente e se finora non abbiamo avuto ancora l’occasione di scoprirla come merita, speriamo di poter rimediare nel 2019!
  3. Santorini: il suo tramonto è un altro sogno nel cassetto a cui teniamo particolarmente. La magia di quei colori intensi e l’atmosfera di cui tutti ci hanno parlato in maniera entusiastica ci affascina terribilmente!
  4. Londra: non può non attrarre e come tutti anche noi ne subiamo da sempre il fascino, nonostante le sue condizioni meteo non siano affatto nelle nostre corde!
  5. Castelli della Loira: come sa bene chi ci segue da un po’, la Francia è una delle nostre nazioni preferite e sicuramente quella a cui puntiamo più di frequente per i nostri viaggi. Dopo il meraviglioso on the road di quest’anno in Provenza, speriamo che il 2019 ci porti un bel tour alla scoperta dei meravigliosi Castelli della Loira!

Adesso tocca a voi….quali sono le mete che sognate per il nuovo anno? Raccontatecelo nei commenti!

“E’ la magia del tempo che passa, che avvolge i fotogrammi del film della vita e annuncia l’arrivo del nuovo anno. Auguri!”

auguri 2019

 

Germania

Mercatini di Natale 2018 di Friburgo in Brisgovia: cosa vedere e come raggiungere la città

Mercatini di Natale 2018 Friburgo in Brisgovia

Dopo l’esperienza dello scorso anno in Alsazia, quest’anno abbiamo scelto la Germania e i mercatini di Natale di Friburgo in Brisgovia per visitare la splendida Regione della Foresta Nera! 🙂

Vista la vicinanza al territorio francese Friburgo era nelle nostre corde già dallo scorso anno, ma la mancanza di tempo non ci aveva permesso di fare una puntatina in Germania.

Quest’anno invece, complice la comodità dell’itinerario in treno abbiamo deciso di sfruttare il ponte dell’Immacolata per partire 🙂

Quella di quest’anno è la 46° edizione dei Mercatini natalizi di Friburgo e come da tradizione il centro storico nell’area compresa tra Rathausplatz (Piazza del Municipio), Kartoffelmarkt, Franziskanerstrasse, Turmstrasse e Unterlindenplatz è tornato a brillare per stupire grandi e piccoli, cittadini e turisti.

Mercatini di Natale Friburgo 2018

Friburgo in Brisgovia_Natale

Friburgo in Brisgovia_Natale

Cosa vedere ai mercatini di natale di Friburgo_Germania

Mercatini di Natale 2018 Friburgo in Brisgovia Germania

Mercatini di Natale in Germania 2018 - Friburgo

Friburgo in Brisgovia Natale mercatini

Avevamo molte aspettative sull’atmosfera natalizia di Friburgo e nessuna di queste è stata delusa 🙂 Certo rispetto a quelli di Strasburgo i mercatini sono molto più piccoli, ma offrono ugualmente un artigianato di qualità (che è un po’ la mia fissazione da sempre) ed un’ampia varietà di prodotti tipici locali. La regina indiscussa del fast food è la Lange Rota, il simbolo gastronomico di Friburgo! Si tratta di una salsiccia rossa preparata alla brace che ha un sapore davvero particolare e che ovviamente ai mercatini spopola…impossibile non assaggiarla! 🙂

Per i più piccoli ci sono tante giostre per divertirsi, tra cui una bella ruota panoramica che nel cuore della città accoglie i visitatori all’ingresso dei mercatini, mentre gli adulti  possono intanto sorseggiare un fumante vin brulè tra il profumo dello zenzero e della cannella degli stand dolciari.

Friburgo in Brisgovia Natale mercatini

Friburgo in Brisgovia_Natale 2018

Friburgo in Brisgovia_Natale

I mercatini e la città in particolare meritano sicuramente una visita, ma copritevi bene…le raffiche di vento freddo a Friburgo si fanno sentire parecchio! 🙂

Nei prossimi post vi racconteremo nel dettaglio tutto quello che c’è da vedere in termini di monumenti ma parleremo soprattutto di un mercatino davvero speciale… ovvero quello che ogni anno regala emozioni particolari alle Gole del Ravenna (Ravennaschlucht). Imperdibile se avete voglia di visitare un mercatino di Natale decisamente diverso dal solito…quindi stay tuned 🙂

Come raggiungere Friburgo da Milano e dove soggiornare

Grazie ai collegamenti delle ferrovie tedesche DB, Friburgo è comodamente raggiungibile da Milano in circa 5 ore di treno e un solo cambio.

La prima tratta da acquistare è la Milano -Zurigo e una volta arrivati in Svizzera in circa due ore si raggiunge Friburgo con il treno diretto.

I prezzi partono da 29 euro a tratta, poi come sempre il modo migliore per assicurarsi il prezzo più basso è giocare d’anticipo. Certamente se avete l’opportunità di partire durante la settimana ed evitare i weekend, potrete risparmiare ulteriormente.

Per quanto riguarda il soggiorno, noi abbiamo apprezzato tantissimo il Boutique Aparthotel Friedrich situato in posizione comodissima nel centro di Friburgo e a soli  850 m dalla stazione ferroviaria.

Boutique Aparthotel Friedrich Friburgo

Ristrutturata nel 2017, l’hotel offre camere moderne dotate di tutti i comfort e anche un angolo cottura molto attrezzato per eventuali esigenze o cenette improvvisate 🙂 In ogni caso, può essere utile sapere che la struttura dispone anche di caffetteria e ristorante italiano, qualora siate stufi di lange rote e bretzel! 😀

Fateci sapere se quest’itinerario vi è piaciuto 🙂

travel_girl_blog_viaggi

 

Travel Tips

Regali di Natale 2018 per chi viaggia: 25 idee a partire da 10 euro

Regali di Natale 2018 per viaggiatori

E’ ufficialmente iniziata la corsa ai regali e come ogni anno scatta la classica domanda: “Cosa regalare ad un viaggiatore?”

Le idee in giro di certo non mancano ma spesso quello che manca è il tempo per cercare le migliori, più originali ma ovviamente in linea con il proprio budget.

Per cui ecco qui alcune idee regalo il Natale 2018 per stupire chi ama viaggiare anche spendendo poco!

Idee regalo Natale 2018 da 10 a 30 euro

MINI FORMATI DOCCIA  ONCE UPON A NIGHT – SEPHORA: un’idea per viaggiare in tutta comodità senza rinunciare alle proprie fragranze preferite. Questa piccola trousse contiene tutto l’essenziale in formato travel size: un balsamo doccia, un velo di crema nutriente e una morbida spugna. Prezzo: 9.90 euro 

Once upon a night_Sephora_mini essenziali doccia

BUONO REGALO STAMPA FOTO – CHEERZ: cosa c’è di meglio dello stampare le foto più belle di un viaggio una volta tornati a casa? Perché allora non regalare un buono per offrire libera scelta a chi lo riceve? Sul sito di Cheerz ci sono tantissime idee per accontentare tutti con qualsiasi budget! Prezzo: a partire da 10 euro 

Buono regalo CHEERZ

CAPSULE GEL DOCCIA ONCE UPON A NIGHT – SEPHORA: quando si viaggia la praticità dei formati di prodotti per il corpo è essenziale non solo per superare i controlli di sicurezza ma anche per occupare il minor spazio possibile in valigia. Ecco che tornano particolarmente comode le capsule gel doccia Sephora in una pratica confezione da 13 monodosi in tante profumazioni tutte da provare. Prezzo: 10.90 euro

Once Upon a night_Sephora_13 capsule gel doccia

COME FARE LA VALIGIA – LONELY PLANET: tutti abbiamo l’amico/a che proprio non sa cosa sia l’organizzazione in viaggio e puntualmente si ritrova a dover saltare sulla valigia o a dover acquistare qualcosa che ha dimenticato a casa una volta arrivato a destinazione! Grazie a questo libro anche i dummies potranno scoprire i trucchi migliori per ottimizzare gli spazi in valigia, scegliere il bagaglio giusto e il necessario da portare con sé per ogni tipo di destinazione. Prezzo: 12.50 euro

come-fare-la-valigia-Lonely planet

CALENDARIO 2019 PORTAFOTO DA PARETE – LEGAMI: un viaggiatore ama circondarsi degli scatti più belli dei suoi viaggi e questa idea regalo gli consentirà di personalizzare ogni mese dell’anno con un momento speciale 🙂 Prezzo: 12.95 euro

Calendario Legami

TAZZA TERMICA MAP – LEGAMI: un’idea regalo semplice ma sempre utile! Questa tazza termica assicura la giusta temperatura per le bevande calde on the road 🙂 Prezzo: 12.95 euro

Tazza Legami Map

TRAVEL BAGS – SET DI BUSTE DA VIAGGIO – LEGAMI: il set ideale per preparare la valigia in maniera intelligente ed organizzata e per separare gli indumenti da lavare. 3 pratiche buste da viaggio in 3 diverse dimensioni per soddisfare tutte le esigenze senza rinunciare al design. Prezzo: 15.95 euro

Set 3 buste viaggio Legami

BORSA TRAVELLER – LEGAMI: in viaggio una shopper può tornare sempre comoda per acquistare souvenir e girare comodamente per la città ed ecco che Legami ne ha dedicata una in cotone con manici in PU a tutti i viaggiatori! Prezzo: 16.95 euro

Borsa Traveller Legami

SET DA VIAGGIO – MR WONDERFUL: anche il viaggio più avventuroso necessita di relax e con questo set il riposo è assicurato! Il kit contiene una morbida mascherina per gli occhi e delle deliziose ciabattine ripiegabili, il tutto in una pratica pochette che occupa pochissimo spazio in valigia! Prezzo: 16.95 euro 

Set da viaggio MR WONDERFUL

CARICATORE USB A 6 PORTE – RAVPOWER: i viaggiatori più tecnologici si muovono con una marea di dispositivi (tipo me!) e a fine giornata quando c’è bisogno di ricaricarli tutti la camera dell’hotel si trasforma in una centrale elettrica! 😀 Per evitare questa situazione, la soluzione migliore è un caricatore USB a presa multipla per una ricarica comoda e veloce di tutti i dispositivi. Prezzo: 17.99 euro – per i meno esigenti è disponibile anche con 4 o 2 porte USB 🙂

Ravpower 6 USB charge

COME SI DIVENTA SCRITTORE DI VIAGGIO – LONELY PLANET: per l’amico/a blogger che sogna di diventare scrittore di viaggio questo è il libro ideale per scoprire le migliori tecniche per confezionare al meglio un diario di viaggio e farsi scegliere dagli editori. Prezzo: 18.00 euro 

come-diventare-scrittore-di-viaggio-lonely planet

PORTAGIOIE DA VIAGGIO – MR WONDERFUL: il miglior sistema per portare con sé collane, anelli e orecchini in modo pratico e compatto. In più questo portagioie da viaggio dispone di una tasca adatta per riporre anche gli occhiali da sole e dulcis in fundo è anche bello da vedere 🙂 Prezzo: 19.95 euro 

Portagioie Mr Wonderful

INK YOUR TRAVEL – T SHIRT:un t-shirt capace di raccontare la passione per i viaggi non può che essere tra i regali più graditi, a maggior ragione poi se si tratta di una maglietta speciale e personalizzabile dotata di una bella mappa bianca e un pennarello per colorare le nazioni già visitate 🙂  Prezzo: 26.00 euro

Inkyourtravel_Your_Map_Shop

PORTADOCUMENTI DA VIAGGIO – MR WONDERFUL: tra carte di imbarco, prenotazione di hotel, ticket di accesso ai monumenti, quando si parte spesso ci sono così tanti documenti da portare con sé che diventa complicato organizzarsi per averli tutti a portata di mano. Grazie a questo portadocumenti suddiviso in scomparti è possibile dividere i biglietti e ordinarli in base al momento in cui sarà necessario tirarli fuori 🙂 Prezzo: 26.95 euro 

Portadocumenti da viaggio MR WONDERFUL2

IL GIRO DEL MONDO IN 52 WEEKEND – LONELY PLANET: una delle ultime novità di Lonely Planet racconta all’interno di uno splendido libro fotografico 52 weekend culturali per viaggiare tutto l’anno e non restare mai a corto di ispirazione nella scelta delle nuove mete. Prezzo: 28.50 euro 

il-giro-del-mondo-in-52-weekend-lonely planet

CUSTODIA SMARTPHONE CON NOME – GOCASE: una custodia nuova per lo smartphone è sempre un regalo gradito, a maggior ragione poi se si tratta di una con una bella world map personalizzata con il nome del destinatario come quella proposta da Gocase 🙂 Prezzo: 29.90 euro 

Gocase World Map

CUSCINO DA VIAGGIO TRTL: tutti conosciamo il classico cuscino da viaggio gonfiabile, ma oggettivamente quanto è scomodo e ingombrante da portare in giro? Cercando quindi un’idea di cuscino più “rivoluzionaria” mi sono imbattuta nel TRTL Pillow, il cuscino a forma di sciarpa che consente di riposare comodamente tenendo la testa appoggiata di lato. La posizione assunta è uguale a quella del cuscino da letto ed in più protegge la gola da eventuali colpi d’aria causati dalla presenza di aria condizionata. All’occorrenza si può lavare tranquillamente in lavatrice. E’ disponibile in 4 colori: Black, Grey, Red e Coral. Geniale vero? 🙂 Prezzo: ora in offerta a 29.95 anziché 39.95 euro (la spedizione per l’Italia è gratuita :)) 

Trtl cuscino da viaggio

Idea regalo Natale 2018 da 40 a 100 euro

ALBUM FOTO FAI DA TE – CHEERZ: per i viaggiatori dall’animo creativo l’album foto fai da te di Cheerz è il regalo perfetto per racchiudere i ricordi più belli e personalizzare ogni singola pagina a proprio piacimento 🙂  Comprensivo di penna bianca, adesivi e 30 foto stampate su carta fotografica di alta qualità non lascerà di certo indifferenti! Prezzo: a partire da 40 euro 

Album foto fai da te Cheerz

SCRUBBA WASH BAG: l’idea geniale da regalare all’amico campeggiatore o a quelli che in vacanze amano vivere immersi nella natura lontano dai comfort di un hotel. Ecco qui la borsa con duplice funzione: permette di riporre gli indumenti sporchi e quando arriva il momento di lavarli è sufficiente riempirla con acqua e sapone, far uscire l’aria in eccesso ed agitare per ottenere vestiti puliti e pronti da stendere! 🙂 Prezzo: circa 49.90 euro

Scrubba wash bag

CALZE BAREFOOT – SKINNERS: per chi anche in viaggio non rinuncia alle escursioni più avventurose ma ha poco spazio in valigia, le calze barefoot Skinners sono la soluzione ideale. Senza mai perdere di vista il comfort e la protezione dei piedi, queste calze rivoluzionarie con suola antiabrasioni e waterproof si ripiegano facilmente e in valigia occupano quanto un paio di calzini spessi 🙂 Prezzo: 54.90 euro (risparmia 10 euro con codice sconto CHIARASK3)

Skinners Italia

 

POWERBANK WORLD MAP CON NOME – GOCASE: in viaggio l’energia non è mai troppa e un accessorio che di certo non può mancare in valigia è il powerbank, ma se fosse possibile regalarne uno personalizzato? Gocase è una azienda olandese che realizza prodotti di qualità, dal design particolare e in più personalizzabili con il nome del destinatario. Prezzo: 59.90 euro 

Powerbank GoCase

ZAINO BYDAY USB – PURO: praticità in viaggio, protezione dei dispositivi e possibilità di ricaricarli in mobilità sono le tre caratteristiche principali dello zaino PURO. Sicuramente il prodotto ideale da regalare a chi per svago o per lavoro è sempre in viaggio e ha la necessità di poter contare in qualsiasi momento su una riserva di energia 🙂 Prezzo: 59.99 euro 

Zaino ByDay PURO

INSTAX MINI 9: l’iconica macchina fotografica istantanea è tornata alla ribalta in una nuovissima versione disponibile in 5 colori vivaci e dotata di specchietto selfie per controllare l’inquadratura e lente per close-up adatta per la realizzazione di scatti fino a 35 centimetri di distanza. Basta un click e i ricordi migliori sono subito tra le mani 🙂 Prezzo: 75 euro  

Instax mini 9

VIAGGIO A SORPRESA – FLYKUBE: cosa c’è di più emozionante di un viaggio a sorpresa? Con FlyKube è possibile regalare un’esperienza totalmente nuova a partire da 99 euro con il pacchetto “Tutto a sorpresa” che prevede un viaggio nel weekend con destinazione a sorpresa 🙂 Se l’idea vi piace ma il budget è inferiore, potrete sempre scegliere un gift card FlyKube a partire da 25 euro. Prezzo: pacchetti viaggio a partire da 99 euro

Flykube viaggi a sorpresa

BAGAGLIO A MANO PERSONALIZZABILE TODO2 – RONCATO: state cercando una valigia diversa dal solito e magari personalizzabile? Roncato ha abbinato alla sua inconfondibile qualità anche la possibilità di rendere unica ogni valigia colorandone la superficie con i pennarelli in dotazione per mostrare al mondo le nazioni visitate! Prezzo: 109.00 euro (dimensioni: 40x55x20cm) Disponibile in 3 bellissimi colori: antracite, argento, carta da zucchero

Roncato Ciak Todo Trolley

E voi avete già scelto i regali? 🙂 Ma soprattutto avete già stilato la lista dei desideri? 😀

Da non perdereMilano da scoprire

Tour natalizi sui Navigli di Milano e nel cuore della città

Milano_Navigli_Natale

Si avvicina il Natale 2018 e oltre al conto alla rovescia per la corsa ai regali, fioccano le iniziative in città per divertirsi e godere della magica atmosfera delle feste a partire dal tanto atteso ponte di Sant’Ambrogio.

Dopo avervi parlato degli eventi a tema organizzati a Villa Della Porta Bozzolo in provincia di Varese, torniamo a Milano per scoprire dei tour davvero particolari:

  • Cioccolata calda in motoscafo sui Navigli di Milano: nella magica cornice di una delle zone più conosciute di Milano, dal 7 dicembre torna il Corsaro dei Navigli. A bordo del motoscafo è possibile ammirare la città da una prospettiva completamente diversa mentre si degusta una fumante cioccolata calda e deliziosi dolcetti. L’occasione per riscoprire gli antichi canali navigabili della città tra scorci pittoreschi, case antiche e vicoli famosi come quello dei Lavandai, antico ritrovo delle donne milanesi che vi si recavano per lavare il bucato. Un vero e proprio salto nel passato di Milano per scoprire l’altra faccia della città, quella antica e pittoresca dove il tempo sembra essersi fermato e difficile da immaginare in un contesto tanto all’avanguardia. Il tour dura circa 60 minuti e ha un costo di 25.50 euro a persona.
Cioccolata motoscafo Navigli Neiade Milano Tours
Photo credits: Neiade Milano Tours
  • Aperitivo di Natale in motoscafo sui Navigli di Milano: sempre tra le luci dei Navigli, il motoscafo del Corsaro si veste a festa per l’aperitivo di Natale. Nei giovedì sera del 20 e del 27 dicembre si festeggia l’arrivo delle festività con gli amici a bordo del motoscafo tra bollicine e stuzzichini. Del resto i Navigli sono famosi per l’aperitivo, ma in questo caso la prospettiva cambia completamente e si aggiunge la comodità di una serata piacevole in navigazione esclusiva. Il tour dura circa 60 minuti e ha un costo di 25.50 euro a persona.
Aperitivo_Natale_motoscafo_Navigli_Milano
Photo Credits: Neiade Milano Tours
  • Milano a colazione da Savini Caffè: per il 2 dicembre l’appuntamento è alla prestigiosa Caffetteria Savini in Galleria Vittorio Emanuele II per iniziare la domenica con una raffinata colazione e scoprire le tradizioni gastronomiche lombarde in compagnia della Dott.ssa Gemma Iacona. Fra curiosità e leggende, un’occasione per trascorrere una domenica mattina diversa dal solito. L’iniziativa ha una durata di circa 90 minuti e ha un costo di 16 euro a persona.
Milano a colazione_Neiade Milano Tours
Photo credits: Neiade Milano Tours
  • Sotto le coperte di notte in Tram storico a Milano:per i più freddolosi questa è l’occasione ideale per scoprire Milano in notturna comodamente seduti in un tram storico tra calde coperte! Non pensavate vero che esistesse un tour simile? 😀 Ebbene da freddolosa, non potevo restare indifferente! Il tram attraversa il cuore della città e in particolare le zone del centro storico come il Quartiere Ticinese e Porta Genova, Zona Repubblica e Sempione. Il tour dura circa 2 ore e ha un costo di 32 euro a persona. 
Tour notturno tram storico Milano
Photo credits: Neiade Milano Tours

Pronti dunque a scoprire Milano in tanti modi diversi? 🙂

Da non perdereItinerari italiani

I Mercatini di Natale 2018 più belli d’Italia: la guida completa

Mercatini di Natale più belli di Italia 2018

La guida completa ai mercatini di Natale più belli dell’Italia 

Dopo avervi portato in Alsazia alla scoperta dei meravigliosi mercatini natalizi di Strasburgo e Colmar, è arrivato il momento di scoprire quali sono quelli più belli dell’Italia che di certo non ha nulla da invidiare all’estero, anzi!

Per questo motivo, se siete alla ricerca di itinerari e destinazioni vicine quanto lontane da casa, in questo post ho voluto raccogliere per voi le mete da non perdere per questi mercatini di Natale 2018 🙂

MERCATINI DI NATALE 2018: CAMPANIA 

La regione che da sempre è conosciuta per la sua antichissima arte presepiale come ogni anno accoglie anche questa volta i visitatori con un fitto programma di iniziative e di eventi da non perdere.

Napoli: partendo dalla “Città del Presepe” per eccellenza, è obbligatoria una visita a San Gregorio Armeno: qui l’atmosfera natalizia si respira tutto l’anno grazie alla presenza delle antichissime botteghe presepiali dove fedeli alla tradizione, gli artigiani forgiano interamente a mano le statuine della natività e le incredibili riproduzioni dei personaggi famosi che tutti conosciamo. A Natale le viuzze del centro storico prendono vita, in un vero e proprio tripudio di colori, materiali di tutti i tipi e decorazioni luminose. Se volete rinnovare il vostro presepe, questo è senza dubbio il luogo giusto per vivere al meglio la magia del Natale e riscoprire le più antiche tradizioni.

Natale 2018_Napoli_San Gregorio Armeno_presepi
Natale 2018_Napoli_San Gregorio Armeno_presepi

Presepi_San Gregorio Armeno_Napoli_2018Dopo una passeggiata a San Gregorio Armeno, meritano una visita i due presepi più belli della città: il “Presepe Cuciniello” risalente al 1879 e conservato all’interno del Museo di San Martino e il famoso “Presepe del Re” comunemente conosciuto come il Presepe del Banco di Napoli, conservato all’interno del Palazzo Reale e pregevole espressione dell’arte presepiale napoletana del ‘700. Entrambi sono dei veri e propri capolavori artistici da non perdere!

Inoltre, conoscete le famose Luci d’Artista di Salerno? Quest’anno ci saranno anche a Napoli e per la prima volta renderanno magica l’atmosfera al Rione Sanità, il quartiere più antico e caratteristico della città.

Un’altra bella novità di quest’anno? Bulgari illuminerà il Natale a Napoli nelle zone di Chiaia e Via Filangieri! 🙂

Mercatini di Natale al Museo di Pietrarsa: un’altra novità imperdibile a Napoli sono i mercatini di Natale che per la prima volta animeranno il Museo Ferroviario di Pietrarsa. In uno scenario d’eccezione tra i padiglioni espositivi affacciati sul Golfo di Napoli, dal 2 al 21 dicembre i visitatori saranno accolti dalle tipiche casette di legno dell’artigianato locale, dai migliori prodotti dell’enogastronomia campana e dagli spettacoli per grandi e piccini.

Mercatini_Pietrarsa_2018_Natale
Photo credits: Ansa

Salerno: come ogni anno, ancora una volta saranno imperdibili le Luci d’Artista. Uno spettacolo unico di decorazioni e luci incredibili che accompagnano i visitatori nel cuore della città. Ogni anno l’effetto finale è sempre diverso ed estremamente vario! L’inaugurazione è prevista per il 9 novembre e il tema del 2018-2019 saranno gli animali marini: alla Villa Comunale i veri protagonisti saranno i personaggi acquatici, mentre nella zona orientale i bambini resteranno stupiti dai personaggi della fiabe, tra cui in primis quelli di Frozen.

Luci d'artista_Salerno_2018
Photo Credits: Massimo Pica – Comune di Salerno
Luci d'artista_Salerno_Natale 2018
Photo Credits: Massimo Pica – Comune di Salerno

Limatola: spostandoci nel Beneventano, un evento da non perdere se amate i borghi medievali è sicuramente quello che da anni illumina il meraviglioso Castello di Limatola grazie all’iniziativa “Cadeaux al Castello” giunto alla nona edizione. Dal 9 novembre al 9 dicembre tante le eccellenze artigianali e l’antiquariato in mostra tra  ceramiche, presepi, prodotti enogastronomici, animazione per i più piccoli e la magica bottega di Babbo Natale in uno scenario davvero suggestivo.

Castello di Limatola_Natale_2018
Photo credits: Castello di Limatola
Castello di Limatola_Cadeaux al Castello_Natale2018
Photo Credits: Angelo Giannetti – Nativia Foto

MERCATINI DI NATALE 2018: TRENTINO ALTO ADIGE

I mercatini di Natale del Trentino Alto Adige sono particolarmente conosciuti e sicuramente tra i più belli dell’Italia.

Ogni città regala un’atmosfera magica, ma ecco quelle che proprio non dovreste perdervi!

Bolzano: con la centralissima Piazza Walther, la città di Bolzano è da sempre una delle mete più gettonate della regione con il suo Christkindlmarkt che ogni anno ospita ben 250 casette di legno: uno scenario da fiaba tra artigianato, luci e dolcetti alla cannella difficile da dimenticare che quest’anno ritorna dal 23 novembre al 6 gennaio 2019.

Mercatini di Natale_Bolzano2018
Photo credits: Bozner Christkindlmarkt

Merano: altrettanto imperdibili sono i mercatini di Natale della vicina Merano. Dal 23 novembre al 6 gennaio 2019 non perdetevi l’occasione di immergervi nella splendida atmosfera altoatesina per un Natale da vivere con tutti i sensi nello splendido contesto naturalistico del fiume Passirio. Ma non solo shopping e gastronomia! Grandi e piccoli potranno dilettarsi tra i tanti laboratori delle Officine del Natale per imparare a realizzare con le proprie mani splendide decorazioni.

Mercatini di Natale_Merano_2018
Photo credits: Meraner Weihnacht

Trento: giunto alla 25° edizione, la magia del Natale torna nella splendida cornice di Trento dal 24 novembre al 6 gennaio animando le storiche Piazze Fiera e Piazza Battisti che per l’occasione ospiteranno più di 90 casette di legno, un’occasione speciale per scoprire il meglio dell’artigianato e delle specialità gastronomiche locali.

Mercatini di Natale 2018_Trento
Photo credits: Azienda per il Turismo Trento

Lago di Carezza: in un contesto paesaggistico davvero mozzafiato, quest’anno tra gli appuntamenti da non perdere c’è sicuramente quello di Magie Natalizie,  ovvero i mercatini di Natale al Lago di Carezza tra le Dolomiti della Val d’Ega! L’occasione giusta per visitare scenari che restano nel cuore tra capanne di legno, artigianato altoatesino, un presepe a grandezza naturale e sculture di ghiaccio. I mercatini saranno aperti tutti i weekend di dicembre:

  • 01/12 + 02/12/2018
  • 07/12 – 09/12/2018
  • 15/12 + 16/12/2018
  • 22/12 + 23/12/2018
Magie natalizie_Lago di Carezza_Natale_mercatini 2018
Photo credits: Val D’Ega Turismo

MERCATINI DI NATALE 2018: LOMBARDIA

Milano: in città sono tante le occasioni da non perdere per godere della magica atmosfera di Natale. Il mercatino più caratteristico e tradizionale è senza dubbio quello della Fiera degli Oh Bej! Oh Bej! che ogni anno animano la centralissima Piazza Castello tra luci, sapori e artigianato.  Dal 7 al 10 dicembre 2018 saranno ben 379 gli espositori presenti nei 25.000 metri quadrati dell’area intorno al Castello Sforzesco. Da non perdere è anche il fantastico Villaggio delle Meraviglie che dal 2 dicembre al 7 gennaio 2019 torna ai Giardini Pubblici di Porta Venezia con giostre, spettacoli e una grande pista di pattinaggio per divertirsi nel cuore della città. Imperdibili ovviamente anche i mercatini in Piazza Duomo dal 9 dicembre al 6 gennaio 2019. In ultimo, ma non di certo in termini di importanza, in Darsena torna finalmente il Christmas Village dal 6 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019! Dal suo debutto non aveva mai deluso e l’atmosfera si preannuncia anche quest’anno magica! 🙂 Se invece oltre alla tradizione cercate un’atmosfera cosmopolita il Gae Aulenti Xmas Village (7 dicembre 2018 – 6 gennaio 201) è quello che fa per voi per visitare i mercatini di Natale e la mega pista di pattinaggio tra i grattacieli di Porta Nuova!

Il Villaggio delle Meraviglie_Milano_Natale_2018
Photo credits: Il Villaggio delle Meraviglie – Renato Zocchi
Darsena Christmas Village_Milano_Natale 2018
Photo credits: Darsena Christmas Village

Como: uno spettacolo unico in Lombardia è offerto dalle incredibili luci della Città dei Balocchi di Como che quest’anno festeggia la 15° edizione. Dal 24 novembre al 6 gennaio, il Como Magic Light Festival tornerà ad illuminare la città con giochi di luci e storie raccontate sulle facciate degli edifici, un richiamo imperdibile per migliaia di visitatori anche dalla vicina Svizzera.

Como_Città dei balocchi_Natale 2018
Photo credits: Como Città dei balocchi

Mantova: il Thun Winter Village di Mantova è un’ottima occasione per immergersi nell’atmosfera del Natale e per scoprire la città del Mantegna. Dal 1 al 26 dicembre, saranno circa 60 gli espositori che animeranno il villaggio natalizio insieme alla grande pista di pattinaggio su ghiaccio professionale di 500 metri quadri!

Natale a Mantova_mercatini 2018
Photo Credits: Natale a Mantova – Green Eventi e Comunicazione

MERCATINI DI NATALE 2018: LAZIO

Roma: quale occasione migliore del Natale per scoprire la città eterna? 🙂 Come ogni anno, i mercatini natalizi si terranno in Piazza Navona dai primi di dicembre fino all’Epifania per passeggiare tra i tanti banchetti di artigianato, addobbi per l’albero e il Presepe e tante specialità gastronomiche.

Roma_Piazza Navona_mercatini di Natale_2018

Greccio: se invece siete alla ricerca di un mercatino di Natale un po’ diverso dal solito, allora dovreste prendere in considerazione quello di Greccio, un antico borgo medievale in provincia di Rieti. Conosciuto non a caso come il “Borgo del Natale”, sapevate che è qui che è nato il primo presepe della storia! Nel 1223 San Francesco d’Assisi scelse quest’antico borgo per la sua somiglianza con Betlemme e decise di rievocare proprio lì la nascita di Gesù. Ogni anno la tradizione si ripete e quest’anno a Greccio dal 24 novembre al 6 gennaio 2018 potrete ammirare un presepe vivente dal sapore davvero speciale.

Natale a Greccio_Lazio_2018
Photo credits: Massimo Rinaldi

Aquino: altrettanto particolare è l’atmosfera natalizia che si respira in un altro antico borgo laziale: Aquino! Questa volta siamo in provincia di Frosinone per scoprire un borgo medievale dove ogni anno viene allestito il Magico villaggio di Babbo Natale tra sfilate, fiaccolate per le stradine del borgo e spettacoli per i più piccoli. Quest’anno l’iniziativa si terrà dal 10 novembre al 26 dicembre 2018.

Magico villaggio_Aquino_Lazio_mercatini 2018_Natale
Photo credits: Magico Villaggio di Aquino – Seven produzioni

MERCATINI DI NATALE 2018: VENETO

Verona: chi non ha mai visto le foto della splendida stella di Natale che ogni anno illumina Piazza Bra? Simbolo indiscusso della città, è dal 1984 che questa incredibile archi-scultura in acciaio sancisce l’inizio delle festività. Anche quest’anno, in collaborazione con il “Christkindlmarkt” di Norimberga, i mercatini di Natale torneranno in città dal 16 novembre al 26 dicembre con oltre 80 casette di legno tra artigianato, addobbi in vetro, legno e ceramica e tante specialità gastronomiche.

Mercatini di Natale_Verona_2018
Photo credits: Comune di Verona

MERCATINI DI NATALE 2018: EMILIA ROMAGNA

Grazzano Visconti: su Instagram vi abbiamo mostrato un po’ di tempo fa questo caratteristico borgo emiliano in provincia di Piacenza, già di per sé meritevole di una visita, ma a Natale ancora di più! Per l’occasione, dal 17 novembre al 6 gennaio 2019 le viuzze del borgo torneranno ad illuminarsi per festeggiare il Natale e accogliere i visitatori in un contesto davvero particolare.

Natale a Grazzano Visconti_2018
Photo Credits: Natale a Grazzano Visconti

Taneto di Gattatico: forse in pochi sanno che a Taneto di Gattatico, in provincia di Reggio Emilia, c’è Il Villaggio di Babbo Natale, il mercatino al coperto più grande di Italia! Ben 4500 mq di esposizione per vivere la magia del Natale al caldo e lontano dalle intemperie tra luci, decorazioni, regali e allestimenti di tutti i tipi e per tutti i gusti. Il Villaggio è già aperto e sarà visitabile fino al 6 gennaio 2019. L’ingresso ha un costo di 3 euro che sarà rimborsato in caso di una spesa pari a 30 euro. I bambini fino a 10 anni entrano gratis.

Taneto di Gattatico_Il Villaggio di Babbo Natale_2018
Photo Credits: Brigida D’Andrea

MERCATINI DI NATALE 2018: MARCHE

“Il Natale che non ti aspetti” è l’iniziativa che ogni anno porta la magia delle feste nei principali borghi marchigiani: Candelara, Fossombrone, Urbino, Pesaro, Fano, Mombaroccio, Frontone, Gradara e Urbania. Insomma c’è davvero l’imbarazzo della scelta se state pensando di organizzare una vacanza da queste parti 🙂 Ma veniamo alle particolarità del caso…

Candelara: la particolarità è qui, tra le strade di questo antico borgo medievale, la passeggiata tra i mercatini natalizi potrete farla a lume di candela. In occasione di “Candele a Candelara”, quando il sole tramonta le luci si spengono e il borgo viene rischiarato dalla sola luce delle candele. Uno scenario particolare per far shopping tra artigianato locale e idee regalo speciali!

Candele a Candelara_Natale 2018
Photo credits: Pro Loco di Candelara

MERCATINI DI NATALE 2018: VALLE D’AOSTA

Aosta: come ogni anno ad accogliere i visitatori in Piazza Chanoux ci sarà l’elegante albero di Natale da 12 metri illuminato da led bianchi. Imperdibile una passeggiata ai mercatini Marché Vert Noël allestiti come di consueto nella magica atmosfera del Teatro Romano. Dal 24 novembre 2018 al 6 gennaio 2019, una quarantina di chalet in legno accoglieranno i visitatori in una calda atmosfera tra profumi, giochi di luci e artigianato locale.

Marché Vert Noël 2018_Aosta
Photo Credits: Love VdA – Turismo Valle d’Aosta

MERCATINI DI NATALE 2018: TOSCANA

Firenze: da qualche anno la tradizione dei mercatini natalizi ha contagiato anche la bella Firenze che per il 2018 offre a cittadini e visitatori un’atmosfera particolare in Piazza Santa Croce, dove oltre 50 espositori saranno presenti dal 28 novembre al 20 dicembre 2018. La particolarità di questo mercatino? Molti espositori provengono dall’estero e porteranno in Italia i sapori e i profumi della Germania, Polonia, Cecoslovacchia, Austria, Olanda e Francia. Immancabile la casetta di Babbo Natale, pronta ad accogliere i bambini tra attività ed animazione.

Mercatino di Natale_Firenze_Santa Croce_2018
Photo Credits: Mercato di Natale Firenze

Arezzo: dal 2015 la magia del Natale si ripete nel centro storico di Arezzo e per l’edizione 2018 sono davvero tante le novità che accoglieranno i visitatori dal 17 novembre al 6 gennaio 2018 tra cui spiccano la grande ruota panoramica alta 30 metri, una pista di pattinaggio sul ghiaccio circolare di 700mq, l’Ice Park e l’Ice Bar igloo, la Casa di Babbo Natale, il Villaggio Lego e il mercatino tirolese.

Arezzo_Città del Natale_2018
Photo Credits: Arezzo Città del Natale

Conoscete un mercatino davvero speciale che vorreste vedere inserito in questa selezione? Scrivetemi a info@lemozionediunviaggio.it e sarò felice di segnalarlo 🙂

Adesso però scegliete il mercatino che andrete a visitare e fatemi sapere quale ha catturato la vostra attenzione!

Itinerari italiani

Aspettando il Natale a Villa Della Porta Bozzolo (FAI)

Villa Della Porta Bozzolo FAI Varese

In provincia di Varese, nel tranquillo paesaggio della Valcuvia, sorge Villa Della Porta Bozzolo, una splendida dimora settecentesca ampliatasi negli anni intorno all’originale nucleo cinquecentesco e successivamente donata al FAI nel 1989.

La Villa nacque per volere della famiglia Della Porta che costruì una “villa di delizia” dall’impronta rustica con torchi e cantine per la produzione del vino. La residenza era la loro dimora estiva, fino a quando nell’800 a seguito dell’estinzione del casato passò nelle mani del senatore Camillo Bozzolo che si occupò di importanti lavori di ristrutturazione.

Aspettando il Natale 2018 - Villa Della Porta Bozzolo FAI

Finora ne avevamo sentito solo parlare ma non avevamo mai avuto l’occasione di visitarla, pur essendo stati più volte in zona per le nostre solite gite esplorative 🙂

Così lo scorso weekend, in occasione della prima di una serie di iniziative dedicate al Natale 2018, abbiamo deciso di cogliere l’opportunità per andarla a vedere. I beni gestiti dal FAI finora non hanno mai deluso le nostre aspettative ed infatti così è stato anche per Villa Della Porta Bozzolo.

Villa Della Porta Bozzolo FAI

Villa Della Porta Bozzolo FAI

Partiti da Milano, dopo un tragitto in auto di poco più di un’ora arriviamo finalmente alla Villa, dove ci accoglie subito un meraviglioso giardino all’italiana che colpisce per la sua estensione e per l’eleganza dei  quattro terrazzamenti e della maestosa scalinata decorata da statue, fontane e balaustre. Il giardino merita sicuramente una visita approfondita, ma noi essendo arrivati in un pomeriggio piovoso non abbiamo potuto godercelo come si deve. Certamente in primavera con la fioritura delle rose deve essere davvero particolare! 🙂

Per quanto riguarda gli interni, oggi sono pochi purtroppo gli arredi originali della villa, ma visitando le sale quello che colpisce di più sono gli affreschi, i trompe l’oeil in stile rococò e i fiori colorati dipinti in ogni angolo, persino sulle porte!

All’inizio della visita il primo ambiente che si incontra è la Sala da Ballo all’interno della quale spicca il grande camino in marmo e ovviamente un bellissimo albero di Natale che decorerà l’ingresso della villa durante il periodo natalizio. Non è meraviglioso?

Villa Della Porta Bozzolo FAI

Tra le sale del pian terreno quelle che colpiscono di più sono sicuramente lo studio e l’archivio di famiglia che ancora oggi conservano agli arredi originali.

Villa Della Porta Bozzolo FAI

Salendo al piano superiore il colpo d’occhio è immediato: l’incredibile eleganza della galleria e dei suoi affreschi non può lasciare indifferenti! Non a caso è proprio in questo ambiente che è possibile ammirare uno dei cicli decorativi più importanti del Settecento lombardo.

Villa Della Porta Bozzolo FAI

Villa Della Porta Bozzolo FAI

Ma come dicevo prima, in vista del Natale sono tanti gli eventi a tema previsti per i prossimi weekend. Dopo i mercatini di Natale, ecco un piccolo assaggio delle attività che si terranno nelle prossime settimane:

  • La tavola delle feste – 17 & 18 novembre 2018: Sabato alle ore 11:00 e 15:00 e domenica alle ore 11:00, 14:00 e 16:00, accompagnati dalla visita guidata, sarà possibile immergersi nella storia della cucina del Settecento e dell’Ottocento alla scoperta delle antiche ricette di Casa Bozzolo. Per l’occasione sarà previsto anche uno spazio dedicato ai bambini con il laboratorio “invito a tavola”.
  • Le musiche di Natale – 24 & 25 novembre 2018: curiosi di scoprire come si celebravano le festività più importanti nel XVIII e XIX secolo? A Villa Della Porta Bozzolo accompagnati dalla visita guidata sarà possibile scoprire i colori e i suoni delle feste, ascoltando le vibranti melodie del fortepiano settecentesco nella sala della musica!
  • Lettere d’altri tempi – 1 dicembre 2018 ore 15.00: la morte del signore Della Porta e una lettera recapitata con urgenza richiamò in Villa il figlio Gian Angelo III che ereditò il patrimonio del padre. Ma cosa si leggeva in quella lettera? Questa e tante altre curiosità verranno svelate e per i più piccoli sarà l’occasione per imparare a scrivere una lettera davvero speciale.

Biglietti e riduzioni: 

Iscritti FAI e Residenti Casalzuigno 4 €;
Ridotto (bambini 4-14 anni) 5 €;
Intero € 10;
Famiglia (2 adulti + 2 bambini) 25 €

Adesso è il momento di scegliere…quale weekend vi ispira di più? Commentate! 🙂

Villa Della Porta Bozzolo FAI

Letture in viaggio

“Instagram Marketing”: la mia recensione del libro di Ilaria Barbotti di Igers Italia

Instagram Marketing_Ilaria Barbotti

Se dico “Ilaria Barbotti” i social addicted sanno benissimo che sto parlando della fondatrice di Igers Italia, la più importante community italiana dedicata alla fotografia digitale.

Esperta di dinamiche social e web, nonché titolare di un’agenzia di Digital PR, è sicuramente tra i personaggi del settore da seguire con più attenzione se siete interessati ad approfondire le vostre conoscenze di social media marketing, sia da un punto di vista professionale che da quello amatoriale se anche voi come me avete un piccolo grande progetto nel cassetto.

Come sa chi mi conosce bene, da sempre sono una grande appassionata di tutto ciò che ruota intorno alla comunicazione digitale e non a caso tutto questo mi ha portata ad intraprendere un percorso di studi specifico, sfociato poi nel lavoro per un’agenzia di comunicazione milanese. Motivo per cui, sia per motivi professionali che personali, sono un’onnivora per quanto riguarda i testi di questo settore e tendenzialmente non c’è un libro che riguardi questo genere che riesca a sfuggire alla mia attenzione 😀

Così quando a febbraio ho saputo della pubblicazione del nuovo libro di Ilaria Barbotti dal titolo “Instagram Marketing” mi sono subito fiondata per saperne di più. Anzi, ho partecipato direttamente alla presentazione del libro stesso presso la Libreria Hoepli durante una piovosissima serata di fine inverno.

Inutile dirvi che al termine dell’incontro la mia ingordigia mi aveva subito convinta che fosse il caso di acquistare il volume immediatamente, ma un po’ la folla che inevitabilmente si era accalcata alle casse, un po’ la consapevolezza di aver già acquistato altri testi da leggere….alla fine ho resistito per qualche mese.

Ma una volta terminati tutti quelli che avevo già in attesa, ecco che “Instagram Marketing” è tornato in cima alla wish list e mi sono ritrovata finalmente a leggerlo.

L’aspetto del libro che mi è piaciuto sicuramente di più è la praticità: quanto si legge si può subito sperimentare e questo è sicuramente un plus. Tanta teoria che poi alla fine non porta a nulla lasciamola tra i banchi di scuola 😀

Dopo una prima panoramica sulle ultime novità di Instagram, l’attenzione dell’autrice si sposta su quelle che sono le principali strategie e funzionalità della piattaforma di cui tener conto se si è interessati ad intraprendere una carriera in qualità di digital content creator…praticamente un invito a nozze per la sottoscritta! 😀

Una vera e propria full immersion nel mondo dell’influencer marketing quindi e di tutto ciò che ruota intorno ad una delle professioni digitali più chiacchierate del momento.

Per il mio lavoro di tutti i giorni, ho trovato molto utili anche i consigli relativi a come individuare il giusto influencer nel mare magnum della rete tra numeri gonfiati, follower comprati e chi più ne ha più ne metta!

Inutile dire che tra le mie sezioni preferite del libro c’è quella dedicata ai consigli per fotografare al meglio e catturare l’attenzione del pubblico con immagini di qualità, mentre per chi vuole fare del proprio blog un lavoro torneranno sicuramente utili i consigli relativi a come approcciarsi in maniera corretta e professionale alle agenzie PR.

Altro aspetto interessante è quello pubblicitario: a seguito di numerose polemiche scaturite da pratiche più o meno lecite, negli ultimi tempi è cresciuta per fortuna la consapevolezza e la necessità di una regolamentazione della pubblicità sui social.

La dilagante presenza di contenuti commerciali spacciati per opinioni personali “oneste e pure” ha posto all’attenzione delle autorità competenti la necessità di intervenire per bloccare queste pratiche che rientrano a tutti gli effetti nella pubblicità occulta.

Nel capitolo “Instagram tra lecito e illecito” l’Avv. Vatinee Suvimol ha illustrato molto chiaramente la situazione legislativa italiana e come comportarsi sui social network, perché seppur non esista al momento una normativa ad hoc, è possibile ugualmente incorrere in pesanti sanzioni da parte dell’Antitrust qualora nei post pubblicitari non vengano utilizzati gli hashtag appositi come #AD, #ADV, #pubblicità, ecc.

Insomma al termine della lettura non posso fare altro che dire che questo volume è un’ottima occasione di aggiornamento per tutti: marketer, blogger, professionisti della comunicazione o semplicemente appassionati del tema 🙂

AlsaziaEuropaFrancia

Mercatini di Natale 2018: la magia dell’Alsazia tra Strasburgo e Colmar

Mercatini di Natale_Alsazia2018

Il periodo dopo le vacanze estive sembra passare davvero in fretta e nel giro di pochissimo tempo ci si ritrova circondati dalle prime avvisaglie natalizie e questo a maggior ragione per quanto riguarda il settore travel.

Iniziano a fioccare le offerte per partire alla scoperta dei più bei mercatini natalizi e oggi in previsione del fatto che con novembre alle porte manca davvero poco al prossimo Natale, voglio riportarvi ad un’esperienza che mi è particolarmente rimasta nel cuore.

Lo scorso anno infatti, in occasione del ponte dell’8 dicembre siamo partiti alla volta della Francia per visitare i famosi mercatini di Natale dell’Alsazia che in un’atmosfera davvero magica accolgono ogni anno tantissimi visitatori.

Mercatini di Natale_Strasburgo

Ne avevo sentito parlare a lungo e dalle foto sul web si intuiva facilmente che ne valesse davvero la pena. Così, quale occasione migliore di un ponte di 4 giorni per immergersi in un contesto davvero speciale? 🙂

Questa piccola regione situata nella pianura del Reno è un meraviglioso connubio nel quale si fondono alla perfezione l’anima tedesca con quella francese. Chi non ha mai visto le fotografie delle tipiche case a graticcio che da sempre sono il simbolo più famoso del luogo? Ecco proprio quelle che solitamente vediamo nelle cartoline di Natale sul web, conferiscono al paesaggio alsaziano un’aria davvero suggestiva, assolutamente imperdibile sia per i grandi che per i più piccoli.

Natale 2018_Mercatini_Alsazia

3- 4 giorni sono sufficienti per vivere al meglio Strasburgo e Colmar facilmente raggiungibili dall’Italia in treno, seppur a patto di affrontare qualche cambio considerando che da Milano al momento non sono disponibili tratte dirette.

Mercatini di Natale 2018_Strasburgo

Strasburgo è conosciuta non a caso come la “Capitale europea del Natale” e i mercatini che ospita nel cuore della città sono tra i più antichi al mondo. E’ dal 1570 che le tipiche casette di legno con il loro profumo di cannella e vin brulè raccontano meglio di qualsiasi altra cosa l’atmosfera del periodo più magico dell’anno. Sono ben 300 gli espositori che ogni anno animano la città con decorazioni di artigianato locale, specialità gastronomiche e souvenir di tutti i tipi tra cui perdersi!

Natale in Alsazia_Francia

Mercatini di Natale 2018_Strasburgo_Francia

La centralissima Place Kebler sancisce l’inizio della visita ai mercatini e dà il benvenuto ai visitatori con il suo grande albero di Natale alto 30 metri, sotto il quale secondo la tradizione, gli abitanti di Strasburgo lasciano i doni per i meno fortunati.

Mercatini di Natale Alsazia 2018

Passeggiando per le strade di Strasburgo sembra quasi di essere in una fiaba e non a caso le ambientazioni dell’Alsazia sono state scelte per gli scenari del cartone animato “La Bella e la Bestia” 🙂

Vi è mai capitato ad esempio di vedere degli edifici decorati con centinaia di peluche e altrettante lucine? Ecco a Strasburgo e a Colmar li vedrete praticamente ovunque!

Mercatini di Natale_Strasburgo_Alsazia 2018

Mercatini di Natale_Strasburgo 2018

Natale 2018_Strasburgo

Per la vicina Colmar bisogna assolutamente prevedere almeno una giornata intera durante un itinerario alsaziano: da Strasburgo dista 70 km ma è comodamente raggiungibile in circa mezz’ora con i TGV che offrono numerose tratte giornaliere. Una volta arrivati in stazione basta una passeggiata di 10 minuti per raggiungere il centro storico di Colmar, la famosa “Petite Venise”. 

Anche qui siamo rimasti assolutamente colpiti dalla bellezza delle decorazioni natalizie e dalla cura per i dettagli: non a caso nel 1997 Colmar ha ricevuto un importante riconoscimento dall’Académie des arts de la Rue per i 110 punti luminosi che disposti lungo l’intera città vengono ulteriormente enfatizzati nel periodo di Natale. Magia pura!

Mercatini di Natale 2018_Colmar

Mercatini di Natale 2018_Colmar

Mercatini di Natale 2018_Colmar

Tra le tante cose che inevitabilmente catturano l’attenzione durante una passeggiata a Colmar c’è anche il Musee Hansi, non solo un museo dedicato al romanticismo alsaziano ma anche un fantastico shop dove farete fatica a scegliere il vostro souvenir o una decorazione per la casa 🙂

Ma sia Strasburgo che Colmar hanno ovviamente molto di più da offrire dei soli mercatini di Natale: c’è davvero tanto da vedere tra architettura, cultura e gastronomia locale. Se siete curiosi di saperne di più, nella sezione dedicata all’Alsazia troverete nel dettaglio tutto quello che c’è da vedere in entrambe le città 🙂

Mercatini di Natale_Alsazia_Colmar 2018

A questo punto, è arrivato il momento delle informazioni pratiche per pianificare al meglio il vostro viaggio!

Mercatini di Natale 2018 a Strasburgo e a Colmar: come raggiungere l’Alsazia da Milano Centrale

Periodo: dal 23 novembre al 30 dicembre 2018; Dettagli sul sito ufficiale

Come dicevo prima, non esistono al momento tratte dirette da Milano Centrale.

Per raggiungere l’Alsazia, bisogna prenotare la prima tappa del viaggio ovvero Milano – Basilea sul sito di Trenitalia dove prenotando con anticipo si può risparmiare parecchio con la tariffa MINI che attualmente parte da un costo di 25 euro a persona. La durata del viaggio è di circa 4 ore.

Ma attenzione! Rispetto allo scorso anno, ho scoperto che c’è una bella novità per voi! 🙂

A Natale 2017 non erano infatti disponibili tratte dirette tra Basilea e Strasburgo e per questo motivo noi avevamo dovuto fare il doppio cambio acquistando Basilea – Mulhouse Ville e Mulhouse Ville – Strasburgo mentre da quest’anno c’è il diretto che da Basilea in un’ora porta direttamente nel centro di Strasburgo 🙂 Perfetto no?

Per acquistarlo, bisogna collegarsi al sito delle ferrovie francesi OUI SNCF  e selezionare la tratta Basel (CH) – Strasbourg (FR) (Grand Est).

La tariffa parte da 25 euro a persona ma ovviamente i prezzi variano molto se si prenota in settimana o durante il weekend, ma se avete l’opportunità di prendere qualche giorno di ferie ed evitare i ponti e festività allora il risparmio è assicurato.

Sullo stesso sito, potete acquistare anche i biglietti per Colmar 🙂 Anche in questo caso, prenotando in anticipo (e magari in settimana) troverete i biglietti a partire da 9 euro a persona.

Fatto questo, non vi resta che aspettare di ricevere i biglietti a casa (per queste tratte infatti spesso non è disponibile l’e-ticket) e poi finalmente verrà il momento di preparare la valigia! 🙂